COMUNICATO STAMPA Letto 665  |    Stampa articolo

Vigili del fuoco. "Che fine farà il distaccamento?"

Foto © Acri In Rete
UilPa
condividi su Facebook
Riceviamo e pubblichiamo la nota della Uilpa circa la sede dei vigili del fuoco di via Seggio inaugurata circa 20 anni fa.
Con note di agosto e settembre scorso, abbiamo rappresentato la necessità di rendere operativa la sede distaccata dei Vigili del Fuoco di Acri, a distanza di oltre otto mesi, ancora nulla di concreto è emerso.
Codesta O.S. non può fare a meno di ricordare che il Comando di Cosenza insiste sulla provincia più grande della Calabria nonché una delle più grandi di tutta Italia, con circa la metà del territorio presente sulla Regione e con un’ estensione di circa 6709 km² per 690.500 abitanti. In questa realtà è chiaro che la consistenza attuale delle squadre di soccorso pari a 6 sedi distaccate e 1 in centrale appare inadeguata.
Il soccorso attualmente è integrato in modo non continuativo da 1 sede volontaria ovvero Trebisacce.
Per il distaccamento di Acri il discorso è molto importante in quanto ricopre una posizione predominante nella zona e la sua attività garantirebbe la copertura di un territorio molto vasto e irraggiungibile da coprire dalle squadre permanenti che oggi garantiscono il servizio in quella zona.
Si pensi che Rende, la sede distaccata che ricopre questo territorio, impiega circa 1 ora ad arrivare ad Acri e per San Giacomo d’Acri circa 1 ora e 30.
Per questo CHIEDIAMO che vengano adottate fin da subito le dovute iniziative atte a consentire il recupero di operatività e non la soppressione, attraverso l’attivazione di una squadra, che sia stagionale per periodo di alto rischio incendio boschivo, oppure mista a lungo periodo, l’importante che garantisca una statistica al distaccamento di Acri. Evitare la soppressione della sede dei Vigili del Fuoco di Acri, significherebbe peraltro evitare che i fondi non siano stati spesi inutilmente per l’istituzione il mantenimento nonché l'ultimo adeguamento dell'immobile avvenuto pochi anni prima della sua inattività.
In attesa di un Vostro riscontro e risposta, si porgono distinti saluti.
Ricordiamo che nei mesi scorsi vi sono stati anche una serie di incontri tra il sindaco e gli organi preposti.

PUBBLICATO 03/05/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 543  
Foresta avrà il suo centro polifunzionale
Foresta, piccola frazione a nord est del centro abitato.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 841  
Bravi ragazzi
Capita anche a voi di trovare la casella di posta elettronica stracolma? La mia è intasata di pubblicità più di un programma di Maria De Filippi! Aprirla, a volte, è uno strazio. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 848  
Verso l’ospedale generale. Due professori/chirurghi hanno dato la loro disponibilità
«Le zone montane hanno il diritto di avere servizi sanitari adeguati, che diano risposte sul territorio e frenino ogni genere di emigrazione». Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 416  
Un’opera diseducativa
Conosciamo Mario Tozzi, geologo, ricercatore Cnr, conduttore televisivo e divulgatore scientifico.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 383  
Al populismo della minoranza corrisponde il nulla nella commissione
Nel pomeriggio di lunedi, si è tenuta la riunione della II (seconda) Commissione Consiliare.... ...
Leggi tutto