NEWS Letto 8089  |    Stampa articolo

Trovato morto un diciassettenne originario di San Giacomo

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Le cause sono ancor al vaglio degli inquirenti. Forse si tratta di una tragedia dovuta ad una accidentale caduta da uno dei carri di carnevale.
Ieri sera un giovane 17enne originario di San Giacomo è stato trovato morto lungo la strada provinciale 183 in località Santa Rosa, nel comune di San Cosmo, in una pozza di sangue.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione coordinati dalla compagnia di San Marco Argentano ed i vigili del fuoco del distaccamento di Corigliano-Rossano.
Sul posto il magistrato di turno della procura di Castrovillari.
Notizia in aggiornamento.

PUBBLICATO 22/02/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

CULTURA  |  LETTO 856  
L’Albo illustrato de “La notte di Natale” di Padula al Salone del libro di Torino
Grande successo di pubblico e di critica al Salone internazionale del libro a Torino, il 12 maggio , ha ottenuto la presentazione dell’albo illustrato “La Notte di Natale “ di Vincenzo ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 747  
Si è concluso il campionato dei ragazzi guidati da Deborah Capalbo
Un plauso va sicuramente alla società per essere riuscita a dare spazio e importanza ad uno sport poco presente nel nostro paese. Il lavoro è iniziato già nell’estate scorsa con il primo ...
Leggi tutto

CONCERTI  |  LETTO 503  
Il trombone di Athos Castellan: a colpi di coulisse!
Falcone di Acri, avrà luogo il concerto finale degli allievi della Masterclass di trombone del Maestro friulano Athos Castellan, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 875  
Spremuti
Ci avete fatto caso? Ogni volta che un politico viene pescato con le mani nella marmellata e viene arrestato, le dichiarazioni che leggiamo sono sempre le stesse: “Sono tranquillo. Ho fiducia nella ma ...
Leggi tutto

PERSONE  |  LETTO 532  
Nel libro “Il Cristo Giacobino” di Domenico A. Cassiano la spiccata figura del prof. Francesco Capalbo
Noi Calabresi siamo, in genere, ignoti a noi stessi; noi siamo i primi a disconoscere i pregi non comuni della terra nostra, noi siamo i primi ad ignorare le manifestazioni ...
Leggi tutto