NEWS Letto 1697  |    Stampa articolo

Sanità, viabilità, servizi, ambiente. Cittadini in piazza e al Comune

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
condividi su Facebook


Partecipazione nutrita sebbene il giorno feriale e l’orario infelice. Scuola, viabilità, sanità, ambiente sono stati i temi al centro della manifestazione di protesta pacifica che si è tenuta questa mattina ad Acri seguita, poi, da un lungo e acceso confronto tra gli amministratori e i promotori dell’iniziativa tenutosi nella sala giunta di palazzo Gencarelli.
Hanno dialogato con il sindaco Capalbo, che anche in questa occasione si è presa la scena principale lasciando poco spazio ai suoi collaboratori, membri del Comitato La Mucone rinasce, della Laca, del  Comitato Uniti per l’ospedale Sant’Angelo d’Acri, di Acri.0, del Comitato proteggiAmo il territorio.
L’attenzione è stata rivolta soprattutto ai servizi sempre meno presenti sul territorio, concausa dello spopolamento, alle condizioni precarie della viabilità, al ridimensionamento dell’ospedale e del poliambulatorio, dove mancano molti professionisti, ai tributi, che sebbene la buona percentuale della raccolta differenziata e la fuoriuscita del comune dal dissesto finanziario sono destinati ad aumentare, al dimensionamento scolastico che non pochi problemi sta provocando a docenti, alunni e personale Ata, all’ambiente con la questione del Parco eolico di Serra Crista.
I partecipanti hanno incalzato il primo cittadino ribadendo le proprie posizioni ovvero il NO al Parco eolico, la rivisitazione del Dimensionamento scolastico, le preoccupazioni sulle condizioni della sanità locale.
Alla fine i promotori della manifestazione sono riusciti a strappare un impegno al sindaco Capalbo che nel pomeriggio ha scritto un post sulla propria pagina facebook; “durante l’incontro di stamattina con i rappresentanti del Coordinamento dei Comitati e delle Associazioni acresi, tra i punti discussi ho accolto la proposta di indire nuovamente un Consiglio comunale aperto per esaminare la questione del parco eolico in località Crista, alla presenza di esperti del settore ed associazioni ambientaliste, ribadendo la posizione favorevole dell’Amministrazione.
D'accordo anche a mettere in campo iniziative per ridare dignità al nostro ospedale, contro il cui ridimensionamento abbiamo proposto ricorso. E su questo punto, vedendo tra i manifestanti alcuni Consiglieri di Forza Italia, qualche perplessità è sorta: dopo tanti proclami, oggi hanno protestato contro il governo della Regione e il Presidente On.le Occhiuto, Commissario alla Sanità. Ma si sa, la contraddizione è figlia della politica
.”

PUBBLICATO 17/11/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

FOCUS  |  LETTO 192  
Verso le Europee. Vendola (Avs); "sono ritornato per combattere le guerre e il premiarato"
Al caffè letterario si è tenuta un’iniziativa di Avs, Alleanza Verdi Sinistra a cui hanno partecipato il segretario locale di Sel, Luigino Vuono, il segretario regionale di Sel, Fernando Pignataro, la ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 338  
Centro storico: ora basta!
Come Comitato Beni Comuni ci chiediamo se Acri abbia deciso che cosa voglia essere e dove voglia andare. I programmi elettorali sono il patto tra chi si candida per governare  e chi viene governato. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 501  
Questione ospedale, dietrofront dell’Amministrazione?
L’esito dell’ultima seduta della commissione sanità allargata non è stato positivo. Si è avuta la percezione di un sostanziale dietrofront da parte della maggioranza rispetto ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 621  
Il presidente di Sinistra Italiana Nichi Vendola ad Acri
Nichi Vendola, presidente di Sinistra Italiana è stato in Calabria due giorni per parlare di Mezzogiorno, di diritti e di Europa. Guerre tra popoli a noi vicini, ma anche guerre verso ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 306  
Primo Festival nazionale del dialogo filosofico, fra i partecipanti due Istituti calabresi
Portare il dialogo filosofico all’attenzione di tutto il territorio nazionale, partendo dalla scuola dell’infanzia fino agli istituti superiori, è la sfida lanciata da due istituti ...
Leggi tutto