OPINIONE Letto 1071  |    Stampa articolo

Auser Acri: Verso il Natale

Foto © Acri In Rete
Auser Acri
condividi su Facebook


Raccontare il Natale, domenica 3 dicembre, nella suggestiva cornice del Palazzo Sprovieri è stata l’occasione per condividere, valorizzare e rivivere il percorso culturale promosso dall’AUSER in collaborazione con: Terrazza SPROVIERI, ASPA, TAMM e Accademia AMICI DELLA MUSICA ACRI.
E’ proprio sul valore del “fare insieme” ha preso spunto l’evento con le esibizioni degli allievi AMICI DELLA MUSICA e dei piccoli e grandi attori della TAMM che sono riusciti a trasmettere valori e messaggi di forte impegno sociale.
Il Palazzo Sprovieri si è illuminato di emozioni, magia e bellezza con le opere della Pittrice Maria Pia Fiore, protagonista attiva presso la sede AUSER di Acri, Scuola Elementare Monachelle, dove collabora e insegna dal 2021, condividendo con gli associati arte, passione e sensibilità. L’occasione gradita ha consentito ai presenti di cogliere e apprezzare il messaggio delle opere dell’artista che “…aprono, con forza, uno squarcio di colore a rafforzare la bellezza del mondo e la luce della speranza in un mondo migliore, in un cambiamento gridato e atteso”. “La pittrice Maria Pia Fiore è una vera maestra, capace di trarre da ciascun corsista, con impegno e perseveranza, sensibilità e capacità pittoriche inaspettate”.
Nel corso della serata si è avuta la possibilità di ammirare i dipinti e gli oggetti tematici realizzati dagli associati, ai quali va il ringraziamento più sentito: ciascuno con le proprie risorse e competenze ha contribuito a fare tanto.
Successivamente è seguita l’interessante rievocazione di usi e tradizioni acresi a cura delle Dottoresse Serafina Bova e Pina Conforti le quali hanno ci hanno guidato alla scoperta del Natale.
“La scelta di ripensare e condividere gli usi e le tradizioni proprie delle famiglie acresi nell’attesa del Santo Natale è derivata dalla volontà di non dimenticarle. Riteniamo, infatti, che siano piene di significati ben augurali che pacificano il cuore, rasserenano la mente e aiutano a sopportare le difficoltà e i pesi che la vita ci regala oggi come ieri”.
Si è ripreso, perciò, lo scritto di Santina Montalto che ha fatto di questo tema la sua tesi di laurea e il racconto orale di alcuni nonni in un progetto, di “dialogo intergenerazionale” tra ASP e scuole elementari di Acri. La serata si è conclusa con la degustazione di ricette tipiche preparate dai soci AUSER.
Un doveroso grazie ai presenti che ci hanno onorato della loro presenza; a Santina Montalto per il suo lavoro di tesi e alle diverse Associazioni che hanno collaborato. Insieme si può!




























PUBBLICATO 08/12/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 810  
Il presidente di Sinistra Italiana Nichi Vendola ad Acri
Nichi Vendola, presidente di Sinistra Italiana è stato in Calabria due giorni per parlare di Mezzogiorno, di diritti e di Europa. Guerre tra popoli a noi vicini, ma anche guerre verso ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 532  
Primo Festival nazionale del dialogo filosofico, fra i partecipanti due Istituti calabresi
Portare il dialogo filosofico all’attenzione di tutto il territorio nazionale, partendo dalla scuola dell’infanzia fino agli istituti superiori, è la sfida lanciata da due istituti ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 919  
Il Lions Club Acri mette in scena la seconda edizione del Processo Simulato
Il Lions Club Acri sotto la guida del Presidente Avv. Raffaela Bruno, ha voluto, nella “Settimana della Legalità Lions” mettere in scena la II^ edizione "UN PROCESSO SIMULATO ...
Leggi tutto

LETTERE ALLA REDAZIONE  |  LETTO 1361  
La “buona sanità” della chirurgia Falcone
Da una nostra lettrice, riceviamo e pubblichiamo. Sono ormai ben noti lo spessore professionale e le doti umane di Bruno Nardo, professore universitario, luminare della chirurgia ma ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1336  
Far West
Li hanno abbattuti a colpi di smerigliatrice angolare, presi a sassate, a martellate, a fucilate, a colpi di pistola, incendiati, posti sotto sequestro e dissequestrati, coperti con i sacchi della spa ...
Leggi tutto