SPORT Letto 3500  |    Stampa articolo

Pascuzzo: ‘Domenica contro il Castrovillari partita affascinante’

Foto © Acri In Rete
Marcello Gencarelli
condividi su Facebook


La nona giornata di ritorno sarà caratterizzata dal derby, tutto rossonero, tra Acri e Castrovillari. Partita di grande richiamo per la tifoseria acrese che si prepara ad assistere cosi all’incontro con la prima della classe. Del resto, proprio per domenica è stata indetta la giornata rossonera, non saranno pertanto validi gli abbonamenti.
Ma ciò che interessa in questo momento all’Acri, è cercare di far punti. La squadra di Pascuzzo, in questo girone di ritorno ha raccolto sino ad ora soltanto otto punti, frutto di due vittorie ( contro Montalto e Taurianovese però), due pareggi (Cittanovese e Isola) e quattro sconfitte (Reggiomediterranea, Sersale, Scalea e Brancaleone) . Un Acri che dopo un buon girone di ritorno si ritrova ora a poche lunghezze dalla zona  play out.
«Con una squadra giovane, un calo del genere è anche giustificabile  - questo il commento del trainer Mario Pascuzzo – la voglia, l’impegno, il lavoro sono però sempre gli stessi, certo il girone di ritorno lo si sa è sempre più difficile, a volte è un vero e proprio campionato a se».
Con 32 punti in classifica la squadra acrese dista appena quattro lunghezze dalla quintultima e due dalla sestultima che potrebbe essere coinvolta nel discorso play out, nel caso in cui più di due squadre calabresi dovessero retrocedere dalla serie d.
«Dobbiamo cercare di uscire al più presto da questa delicata situazione – ha aggiunto Pascuzzo – la squadra non merita questa posizione e deve raggiungere al più presto la salvezza. Questo è il mio obiettivo».
Con Pascuzzo si fa un cenno alla gara di domenica col Castrovillari.
«E’ una gara molto attesa da parte degli sportivi acresi, poi vista la nostra classifica e la loro, la partita diventa ancora più affascinante. A me interessa che la squadra disputi una grande prestazione, dimostrando davanti al nostri pubblico che sarà certamente numeroso di avere la voglia e la grinta giusta. Il risultato, dipenderà da tanti fattori. Certo in questo momento è importantissimo riuscire a muovere la classifica».



PUBBLICATO 27/02/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 271  
La strage degli innocenti
Nel 2023 le persone che hanno perso la vita sul posto di lavoro, secondo i dati dell’Osservatorio morti sul lavoro di Bologna, sarebbero 1.485, considerate anche le vittime del lavoro nero.  Questi nu ...
Leggi tutto

CRONACA  |  LETTO 2482  
Un anno fa la tragedia di Carnevale
Doveva essere un giorno di allegria, l’ultimo, trascorso con gli amici a..... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 675  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente assemblea dei soci, un programma ricco di iniziative  ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 729  
Acri e la solidarieta’ senza latitudini
Le miglia percorse sono il segno di latitudini e di come sia vasta questa terra. Le miglia percorse non contano nulla, terra era, terra è ancora la stessa. Non esistono i confini, i perimetri sono ge ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 297  
Cosenza. Seconda edizione dell’ Amarcord calcistico fra squadre di prima categoria di tutta la provincia
Si concretizza l’Amarcord calcistico (2^ edizione) programmato dal Delegato della Commissione Cultura e Sport Mimmo Frammartino del Comune di Cosenza per l’ultima decade del mese di Maggio ...
Leggi tutto