OPINIONE Letto 4349  |    Stampa articolo

Non è tempo per noi

Foto © Acri In Rete
Marcello Perri
condividi su Facebook
Inizia la telenovela nel Pd acrese. Due fazioni che si contendono il potere. L'una contro l'altra. Leggiamo di "pacchetti di tessere" come se in un partito si potessero vendere per elemosinare un misero voto.
Leggiamo la dichiarazione del segretario ed anche su questo ci sarebbe molto da dire. Sul ruolo del segretario potremmo dire molto, ma servirebbe a poco.
Trovo tutto questo davvero disgustoso. La classe politica acrese si smaschera da sola e si mostra per quella che è realmente. Una classe politica legata alla poltrona, al prestigio del potere, che non pensa al bene della comunità ma al numero di tessere "vendute". L'inizio di questa telenovela è davvero triste, figuriamoci il seguito.
Mi chiedo allora, come un giovane potrebbe avvicinarsi alla vita politica di un paese con "politici" del genere?
Come possiamo sperare che queste persone possano amministrarci e fare bene per la comunità? Da giovane ingenuo, potrei pormi molte domande ma non troverei alcuna risposta. Una cosa è chiara però: non è tempo per noi.
Sono ormai iniziati i lavori per le prossime elezioni. Incontri notturni, cene. Insomma, le vecchie volpi della politica si stanno già organizzando.
Dotti, medici e sapienti sono pronti per un'altra campagna elettorale, sono pronti a tutto pur di occupare quella poltrona. Spero che questi signori si facciano un esame di coscienza e, magari, si mettano da parte.
Acri dovrebbe ricominciare a risplendere ma con personaggi del genere non credo che questo sia possibile. La classe politica dovrebbe prendere atto, realmente, della situazione in cui versa la nostra cittadina.
Dovrebbe iniziare a darci delle risposte concrete e non farci assistere a queste tristi diatribe.
Questo è un semplice sfogo, scritto per profondo senso di appartenenza alla mia cittadina. Scritto con il cuore e non contro qualcuno.
Spero che a questo mio inutile scritto non segua nessuna risposta, sarebbe ancora più triste.
La classe politica dovrebbe essere dalla parte del cittadino e non contro.
Sempre.

PUBBLICATO 19/06/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 532  
Picitti Stories, martedì la presentazione del nuovo progetto
Martedì 22 settembre Palazzo Sprovieri aprirà le sue porte per ospitare la conferenza stampa di presentazione di "Picitti Stories - Tempo Futuro", il progetto di teatro e comunità curato dall'associaz ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1266  
Galleria 660, gli ultimi lavori sono realizzati da una ditta acrese
Della galleria 660 (così come della Sibari-Sila) ce ne siamo occupati spesso, facendo emergere... ...
Leggi tutto

STORIA  |  LETTO 507  
Acri, rione Castello: murales per riflettere sulla storia d’Italia
Nel rione Castello altri artisti hanno completato o stanno completando murales che stimolano riflessioni sui fatti storici che portarono all’Unità d’Italia. In questa elaborazione artistica ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 569  
Covid19 e scuola. I test sierologici sono di competenza della Asp
In riferimento ai test sierologici previsti per il personale docente e non docente delle scuole si precisa che, questa amministrazione, non ha nessun potere decisionale sulla scelta della sede in ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1172  
Comune. Verso l’uscita dal dissesto finanziario
Il Comune, come risaputo, è in dissesto finanziario dalla fine del 2016, causa gravi anomalie riscontrate dalla Corte dei conti nel bilancio 2011 (giunta Trematerra, assessore al bilancio Vigliaturo ...
Leggi tutto