OPINIONE Letto 3948  |    Stampa articolo

Lettera Aperta al Sig. Sindaco di Acri Nicola Tenuta

Foto © Acri In Rete
Giacinto Le Pera
condividi su Facebook
Gentile Sindaco buongiorno, vengo in pace
Sappiamo entrambi che i vari confronti/scontri avuti negli ultimi tempi non hanno effettivamente prodotto convergenza su niente.
La capacità che ha il potere nel darsi per se le proprie regole è cosa certa e risaputa, per cui inutile sarebbe se attraverso questa mia glielo facessi ancora notare.
Voglio invece, serenamente, deporre le armi per un attimo chiedendoLe pubblicamente di spostare brevemente la Sua attenzione dagli altri grattacapi a favore del Civico Museo.
Essendo Lei organo responsabile dell'amministrazione del comune nonché rappresentante dei cittadini, è bene che aiuti a sciogliere quei legittimi dubbi che si stanno manifestando negli ultimi giorni. Diciamocelo pure, proprio una bella figura non abbiamo fatto con la vicenda Rotella.
L'argomento Museo è da trattare con la dovuta attenzione in quanto ci rappresenta, ci porta in giro, rispecchia carattere, storia e civiltà, dando a tutti la possibilità di avere un contatto diretto con visioni altre. Essendo (o almeno dovrebbe) luogo di centrale importanza per l'educazione e la conoscenza, non possiamo permettere nel modo più assoluto di esporre tutto ciò verso qualsivoglia danno.
Da questo trionfo di ovvietà passo al racconto.
Esattamente venerdì 15 luglio, il sottoscritto firmava un articolo pubblicato sul sito Acrinrete nel quale si evidenziavano una serie di non corrette procedure organizzative in merito all'evento/mostra sul Maestro Mimmo Rotella. Quanto da me affermato, e che anche in questa occasione sottoscrivo, era, evidentemente, supportato da reali accertamenti. È mia abitudine non sparare a zero per il gusto di farlo (Lei lo sa bene).
Naturalmente, a quelle mie dichiarazioni è seguita la risposta/difesa nella giornata di domenica 17 luglio.
La risposta/difesa al mio scritto portava le firme di: Oesum Led Icima Ass. Cult. , Silvio Vigliaturo, Massimo Garofalo, De Arte, Claudio Bottello. Ed è stato proprio questo ultimo nome ad attirare la mia attenzione. Mentre con gli altri, in virtù di vere scaramucce, mi ci ero già bello che abituato, con il new entry non ancora. Sa com'è, mi sono detto, se si tratta di un nuovo mio "amico", voglio conoscerlo!
E, volendo usare un neologismo, altro non ho fatto che googlare.
Quello che la ricerca ha prodotto lo allego sotto forma di link.
Lungi da me dal voler trarre azzardate conclusioni e dal voler dare a qualcuno la possibilità di pensare che io cerchi di divulgare "notizie bomba", lascio a Lei la più libera delle considerazioni in merito: http://mattinopadova.gelocal.it/

PUBBLICATO 22/07/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 722  
I fatti della settimana. Acqua, fuoco, terra
Questa settimana, poniamo la nostra attenzione su tre questioni importanti. Acqua; della carenza idrica, di cui soffre una parte di territorio, ce ne siamo occupati spesso, dando voce a istituzioni, ...
Leggi tutto

FAVOLE  |  LETTO 331  
La fata immaginaria
E il viaggio continuava, presi la mia valigia dei pensieri con me e iniziai a percorrere nuovamente la strada dei ricordi e di nuove avventure... ...
Leggi tutto

RECENSIONE  |  LETTO 412  
"Il cielo in un pallone" di De Cicco
Instrumentum adoperato, a guisa di tecnica narrativa di livello qualitativo performante e caratterizzante.... ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2332  
Covid19. Dopo tre mesi ritornano i deceduti
Riportiamo questa notizia perché la riteniamo importante ai fini della prevenzione. Dopo tre mesi, ritornano i morti per Covid19. Questa mattina, è morto l'uomo ricoverato in rianimazione a Cosenza ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1568  
Esasperati
Mancano poco più di dici minuti alle ore 20:00 e in via Sant’Umile di Bisignano c’è un certo fermento. La serata è fresca, gli animi dei presenti però sono già surriscaldati. ...
Leggi tutto