SPORT Letto 4517  |    Stampa articolo

Promosport - Olympic Acri 1 - 2

Foto © Acri In Rete
Agostino Perri
condividi su Facebook


Promosport Lamezia: Caratozzolo 7, Cristaudo 6.5, Chirillo 6.5, Procopio E. 6, Saladino 6, Denisi 5, Strangis 7, Andricciola 5.5, Paradiso 6.5, EI Hafa 6.5, Si-nopoii 5 (27' st Gallo C. sv). All.: Gabriele 6
Olympic Acri: Spingola 6.5, Mancino 5.5, Viteritti 6.5, Fabio 5.5, Luzzi 6, Tedesco 6 (16' st Ritacco 6), Ferraro G. 6.5 (37' st Giudice S. sv), Bisignano 6.5, Provenzano 7, La Canna 6.5, Giudice G. 7. All.: Pascuzzo 7

Marcatori: 4' st Strangis, 28' (rig.) Provenzano, 30' Ferraro G.
Arbitro: Graziano dì Rossano 6.5 (assistenti: Greco Isabella e Greco Antonio di Rossano).
Note: espulso Denisi al 26' st.

Lamezia Terme. Discorso play off riaperto in virtù del successo corsaro e in rimonta dell'Olympic Acri. Succede tutto nel secondo tempo dopo una prima frazione giocata a ritmi sostenuti con difese costrette spesso agli straordinari.
La Promosport spezza l'equilibrio, ma subisce il ritorno degli avversari che approfittano anche della superiorità numerica per ribaltare il risultato. Vittoria sudata, ma ineccepibile. La gara inizia nel segno dei locali: El Hafa scatta sovente sulla destra, creando la superiorità numerica.
Al 6' il primo tentativo pericoloso: Cristaudo s'invola dalla propria area e al limite spara in porta, trovando pronta la risposta di Spingola.
Gli ospiti non si lasciano supplicare e all'11° vanno vicinissimo al gol: il portiere Caratozzolo, su cross dalla sinistra, si lascia sfuggire il pallone dalle mani, Bisignano calcia subito in porta ma un paio di difensori in scivolata salvano in angolo.
I padroni di casa vanno in tilt ed i cosentini spingono. Bisignano, al 13', supera un avversario e, dal vertice destro dell'area, tira in diagonale: l'estremo difensore respinge di piede. Sul finale è ancora Acri.
La Canna, al 22', sfiora il palo da lontano e 4' più tar-di gli uomini di Pascuzzo reclamano un rigore per un presunto atterramento di Provenzano. L'arbitro è di tutt'altro parere.
Sulla stessa azione la Promosport riparte con Chirillo, che avanza e ai 20 metri indirizza potente, lambendo il montante. Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0, ma non sono mancate le emozioni da entrambi i fronti.
Nella ripresa i lametini hanno un ottimo approccio e al 4' passano in vantaggio.
Paradiso svetta di testa su cross dalla bandierina impegnando Spingola alla deviazione d'istinto, la sfera resta li con Strangis il più lesto a ribadire in rete.
L'attaccante ci riprova 2' dopo con una conclusione parata a terra dal portiere. L'Acri si riorganizza, avanza il baricentro e va in forcing.
Giudice G., al 24', in piena area calibra un destro a giro su cui Caratozzolo compie un autentico miracolo, volando sulla propria sinistra per deviare in corner. Gli ospiti insistono. Giudice G., al 26', gira in porta da buona posizione, Denisi intercetta con le mani e per il direttore di gara è rigore.
Il difensore becca il secondo giallo ed è espulso, mentre dal dischetto Provenzano fa secco il portiere.
In undici contro dieci i cosentini affondano con facilità e al 30' raddoppiano con Ferraro G., che si avventa su una corta respinta di Caratozzolo su tentativo ravvicinato di Provenzano.
L'Acri stringe le marcature e conduce in porto l'importante successo.

PUBBLICATO 06/03/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 476  
Corruzione elettorale. "Archiviata una vicenda assurda. Anime nere hanno cercato di delegittimarmi politicamente e colpirmi sul personale"
Il sindaco Pino Capalbo e il suo legale Mattia Caruso hanno convocato i giornalisti nella sala giunta del Municipio. La conferenza stampa, alla fine rivelatasi un incontro aperto a tutti, semplici cit ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1347  
Acri nel Paese delle meraviglie: la Regina di cuori declina l'invito per il thè
Mi appello all' intelligenza di tutti coloro che hanno investito tempo ed energie per recarsi in Cittadella affinché il governatore li ricevesse o ascoltasse: credete realmente che ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 348  
A proposito della toponomastica storica sandemetrese
È risaputo che la toponomastica storica sandemetrese è stata elaborata dal poeta Girolamo De Rada, consigliere comunale, dopo l’Unità d’ Italia (ricerche di studio del giornalista, ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1501  
Consiglio comunale. Scintille e accuse reciproche tra Capalbo e l'ex sindaco Bonacci
Al posto dei consiglieri comunali tutti e della giunta, non saremmo contenti all’indomani del consiglio comunale dello scorso 11 aprile. L’assise era stata convocata dal presidente Simone Bruno ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 288  
La casa di Abou Diabo e Liberaccoglienza a sostegno di Maysoon Majidi
In occasione del Festival “Frontiere”, sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza, organizzato dall’Associazione Migrantes, dall’11 al 14 aprile 2024 a Cosenza, gli operatori de “La Casa di Abou Dia ...
Leggi tutto