POLITICA Letto 4100  |    Stampa articolo

Verso le elezioni. Oliverio e Iacucci: "sostegno a Pino Capalbo e vicini al territorio"

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
condividi su Facebook
Per l’apertura della campagna elettorale di Pino Capalbo, si scomodano i vertici regionali e provinciali Dem. E non poteva essere diversamente.
Per una serie di ragioni, su tutte per gli ottimi rapporti e per la lunga e coerente militanza di Capalbo che si è sempre messo a disposizione del partito, anche con ottimi risultati. Insomma, un sostegno fisico che sta a significare stima, riconoscenza ed affetto. Accanto a lui sul palco il segretario provinciale Guglielmelli, il Presidente della Provincia, Iacucci, i consiglieri regionali, D’Acri, Aieta e Sergio, la deputata Bruno Bossio ma soprattutto il Governatore Oliverio.
Piazza Marconi pienissima e caldissima. Ed anche entusiasta quando Iacucci e Oliverio annunciano, in realtà confermano, alcuni progetti per il territorio. “Sull’edilizia scolastica abbiamo fatto molto ed ancora faremo, dice Iacucci, al fine di mettere in sicurezza tutti gli edifici ed anche il bocciodromo sarà completato.”
Per quanto riguarda la manutenzione della strada La Mucone-Cosenza, Iacucci precisa: “la Provincia ha uomini, competenze e mezzi per gestirla ma al momento mancano i fondi, mi auguro che il Governo nazionale ci dia una mano.”
Oliverio punta su lavoro, ospedale e statale 660.
Se l’ospedale non è né carne né pesce la colpa è di Scopelliti prima e del Commisario Scura poi, ho più volte chiesto al Governo centrale la fine del Commissariamento per rilanciare il Beato Angelo che è una struttura valida ed importante.” Ed aggiunge: “grazie ad un Decreto nazionale, saremo in grado di stabilizzare circa cinquemila lavoratori precari, inoltre siamo vigili ad intercettare i fondi europei, pertanto chi dice che la Regione è immobile fa solo disinformazione.”
Infine la viabilità: “per due anni, sotto la guida di Occhiuto, i lavori della statale 660 sono stati fermi, da due mesi sono ripresi e termineranno entro giugno nel frattempo è pronta la gara di appalto per l’illuminazione della galleria per la quale sono disponibili oltre due milioni.
I ritardi sono dovuti a cavilli burocratici, controversie giudiziarie ed ostracismo degli avversari ma rispetteremo gli impegni presi, questo territorio, che mi ha sempre dato ampi consensi, merita l’attenzione della Regione che spera di instaurare un dialogo con il sindaco Pino Capalbo
.”
Applausi. Capalbo accenna ad alcuni punti importanti del programma ma non lesina frecciate agli avversari: “chi è stata individuata quale responsabile di bilanci artefatti, che hanno contribuito al fallimento dell’Ente, è inadeguata per la guida della città.”
Infine una stoccata all’ex assessore regionale, Trematerra che sostiene la Vigliaturo: “ha fatto parte della giunta Scopelliti, che non dimostrò attenzione per il nostro territorio, e difatti nel 2014 fu sonoramente bocciato.”

PUBBLICATO 23/05/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

RACCONTI  |  LETTO 72  
Le interpretazioni del cuore
Con la testa in alto e gli occhi chiusi non smisi di pensare, ma guardai avanti con gli occhi di... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1555  
Ospedale, il direttore sanitario sarà Carino
Cambio al vertice della direzione sanitaria del Beato Angelo. Il neo direttore sanitario sarà Pierluigi Carino (nella foto), che dirige lo spoke Corigliano Rossano, dal quale dipende ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 435  
Covid19, i sindaci cosentini scrivono alla regione chiedendo il potenziamento dei test e delle strutture sanitarie
I sottoscritti Sindaci della provincia di Cosenza, avevano inviato una nota alla compianta presidente.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 508  
Liceo Julia: prendono il via i lavori per il campo sportivo
Tante le novità quest'anno per il Liceo Julia, che ancora una volta si dimostra una scuola in via di sviluppo, innovativa, con voglia di affermarsi sempre di più come uno dei migliori Licei della Prov ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1165  
Ospedale, il sindaco Capalbo diffida l’Asp e si rivolge al Prefetto. L’incognita Cozzolino
Mai come in questo periodo, il diritto alla salute deve essere garantito e con esso la funzionalità a pieno regime del Beato Angelo. Più volte abbiamo sottolineato le promesse non mantenute e ...
Leggi tutto