News Letto 2165  |    Stampa articolo

Caos politico.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Le imminenti elezioni complicano maledettamente il complicato panorama politico locale.
Segnali in tal senso si sono già registrati, anche in virtù del fatto che i partiti e i dirigenti acresi ci mettono del loro.
Ad esempio, non si è dovuta attendere la rottura tra Berlusconi e Casini per sciogliere l'idillio di coalizione tra Forza Italia e Udc.
Le polemiche seguite alla fuoriuscita di Nicola Tenuta e degli altri due consiglieri comunali Cosmo Manfredi e Angelo Gencarelli dall'Udc, hanno di fatto sancito una profonda frattura, evidentemente non ricomponibile nell'immediato, tra i due partiti di centro - destra.
Così come non è tutto rose e fiori l'avvio del "Popolo delle Libertà", considerati gli strali polemici che Alleanza Nazionale ha indirizzato ai berlusconiani, accusati di "scarso rispetto" per gli alleati.
La rottura tra l'Udc e il "Popolo delle Libertà", consumatasi a livello nazionale, non potrà non avere ripercussioni anche nelle realtà locali.
Non meno limpida è la situazione nel centrosinistra, con un quadro di alleanze che negli ultimi giorni è stato costantemente aggiornato.
L'Udeur, artefice della caduta del governo Prodi, non fa più parte dell'arco dei partiti che si riconoscevano nell'Unione.
A tal riguardo, è utile ricordare che in giunta vi è ancora un esponente mastelliano, Salvatore Fabbricatore.
Si obietterà che anche gli esponenti dei partiti che hanno dato vita alla "Sinistra Arcobaleno" o i socialisti non corrono sotto le stesse insegne del Partito Democratico, ma vi è una bella differenza con l'Udeur, i cui destini sono ancora tutti da scrivere, ma che non saranno certamente associati a quelli del resto del centrosinistra.
Altra questione assai suggestiva è quella che lega, o dovrebbe legare, il Partito Democratico e "Italia dei Valori".
I dipietristi, soprattutto Maurizio Feraudo, hanno indirizzato alla giunta comunale e alla coalizione di maggioranza critiche feroci, eppure a livello nazionale hanno sottoscritto un programma comune e domani probabilmente in Parlamento costituiranno un solo gruppo.
"Italia dei Valori" ha già timidamente mandato dei segnali al resto del centrosinistra, ma questo evidentemente non basta.
Se vuole entrare in maggioranza, ciò dovrà avvenire al termine di un ragionamento politico assai meno umorale dell'atteggiamento assunto qualche mese fa.
A proposito, sono sempre più insistenti le voci di possibili dissapori tra il gruppo consiliare di Idv, composto da Luigi Cavallotti e Angelo Gencarelli, e il consigliere regionale Maurizio Feraudo.
Non vi sono, in tal senso, elementi ufficiali che l'avvalorino, ma questa sembra essere più di una semplice congettura giornalistica.
Vi è infine un aspetto di non poco conto.
Parlando di centrosinistra, sembra implicito il riferimento al Partito Democratico.
Il punto è che ad Acri non esiste come struttura organizzata, ma solo come sigla di riferimento, tanto che in consiglio comunale il gruppo non si è ancora costituito, esistendo ancora quello dei Democratici di Sinistra.
Ieri vi è stata una iniziativa alla quale ha preso parte anche la coordinatrice provinciale Corigliano.
Scarsa l'affluenza di pubblico, anche in virtù di una inadeguata campagna di informazione.
In ogni caso, la platea era lì per ascoltare altro, e questo ne ha determinato l'insuccesso.
Il flop deriva da un equivoco: chi ha promosso la manifestazione aveva le migliori intenzioni, ma non erano quelle richieste in questa fase.
Se il Pd non nasce e si organizza sul territorio, quelle sul centrosinistra sono tutte discussioni scritte sull'acqua.



Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 24-02-2008.

PUBBLICATO 24/02/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3568  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4308  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4021  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3357  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3905  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto