Opinione Letto 2642  |    Stampa articolo

Piazza Beato Angelo: solo piazza?

Flavio Sposato
Foto © Acri In Rete
I lavori di demolizione della scuola media Padula, sono terminati,in avanzato stato sono i lavori di sbancamento dell’area che la ospitava, in programma su quest’area c’è la costruzione di un edificio polifunzionale, seppur in posizione diversa rispetto a quello preesistente.
Invito chi percorre la strada per Là Mucone a fermarsi all’incrocio per l’istituto tecnico commerciale ed a dare uno sguardo alla basilica del Beato Angelo, ne ricaverà un colpo d’occhio eccezionale; la basilica, libera dell’edificio scolastico che la sovrastava, degli alberi d’alto fusto e della palestra che toglievano totalmente la visuale, è visibile ora dalla giusta prospettiva e dalla giusta distanza. Lo scenario che si gode è suggestivo ed una accorta sistemazione della piazza antistante lo renderebbe certamente ancora migliore, ma la realizzazione di un edificio, per quanto distante dalla basilica, precluderebbe tale possibilità, ricreando la situazione precedente.
Ci sono tornate in mente le tante perplessità circa l’opportunità di ricostruire su quel luogo: dal bisogno di spazi per il quartiere e per la basilica, alla mancanza degli stessi per e dopo la costruzione di una nuova scuola; dalla necessità di un edificio visto il diminuire della popolazione scolastica, alla opportunità di un polo scolastico polifunzionale al passo con i tempi; dalla opportunità di un centro del pellegrino, alla necessità di utilizzare al meglio i tanti locali del convento dei Cappuccini ( quale migliore luogo per accogliere ed ospitare i pellegrini?).
Ed allora? Siamo dell’opinione che sia il caso di riconsiderare l’ intenzione di costruire su quell’area e di lasciare tutto lo spazio libero ed arredato ad uso della basilica e del quartiere.
Al Sindaco, alla maggioranza ed alla minoranza un invito a discutere pacatamente dell’ipotesi, per una volta senza astio e senza recriminazioni, meglio prendere atto oggi che questa soluzione è migliore di quella scelta, che non rimpiangere per sempre un’occasione perduta.


















PUBBLICATO 25/02/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3568  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4308  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4021  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3357  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3905  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto