Comunicato Stampa Letto 2308  |    Stampa articolo

MACA-Museo civico d’Arte Contemporanea silvio vigliaturo, Acri.

Ufficio Stampa MACA
Foto © Acri In Rete
Due sono i momenti importanti che con il sabato di Pasqua, 22 marzo 2008, apriranno la stagione espositiva del MACA-Museo civico d'Arte Contemporanea Silvio Vigliaturo di Acri, a Palazzo Sanseverino.
Una nuova scultura donata dal maestro Vigliaturo al Museo, "Amanti", entrerà a far parte della collezione permanente delle opere esposte al Museo.
La scultura sarà disposta nella Sala Estemporanea, all'interno del pozzo naturale, che un tempo veniva adoperato per attingere acqua. Nel gioco di specchi creato, l'opera vive e dà vita ad un suo particolare racconto.
Contemporaneamente, la Sala Estemporanea cambia abito con una nuova installazione di sei grandi tele.
Quasi a confronto con "Amanti" per evidenziarne il sottile legame "Dispersone = Dispersione + Persone". L'intreccio delle due parole DISPERSIONE > PERSONE è volutamente considerata la chiave interpretativa dell'esposizione: una sola "DISPERSONE". Questo è il senso che Vigliaturo vuole trasmettere con queste opere.

L'uomo non è più attento, è indifferente, è assente. Presente con il corpo ma non con la mente.
L'uomo è sommerso da così tante notizie lanciate dai media ripetutamente e per paradosso, ripetute fino a quando un altro fatto importante le rimpiazza. E' difficile non memorizzare tutto questo. Siamo assuefatti , ci mescoliamo ormai nella massa delle grandi città e anche dove non c'è gente siamo confusi e la confusione fa parte della nostra quotidianità. Confondiamo la conoscenza di qualche persona con l'Amicizia, grande sentimento svilito.
Bolge, caos, feste caotiche, vengono perpetrate nei vari locali che possono essere discoteche o quant'altro, ma anche in case private: "baccanali
".

Parla dei Baccanali dei giorni nostri, Vigliaturo, dove si partecipa a questa massa con lo scopo di ritrovare se stessi, attraverso materie che annebbiano il cervello; un ammasso di corpi, di menti, magari meravigliose, ma destinate a macerarsi in nullità. Tutto questo per l'assenza di valori, di senso del bene, di volontà certe, della consapevolezza di essere e di essere in "Equilibrio" . L'egoismo e l'apparire ci distruggono, ci delimitano nelle nostre potenzialità. L'Equilibrio e l'Amore, aprono la strada; il Rispetto, l'Etica, l'Altruismo, l'Umiltà.

Dice Vigliaturo: " un'altra scultura racconta il "Mediterraneo". Mi piace parlare di tutto quello che io creo con questa mia installazione, pensando al mondo. Il mondo mi appartiene come mi appartiene il mondo dove vivo, il mondo dove sono nato, la Calabria e se parlo della Calabria mi piace parlare del Mediterraneo e questa scultura è dedicata al Mediterraneo".

Quindi un allestimento contemporaneo che accompagnerà i visitatori, in attesa della prossima mostra a giugno.







PUBBLICATO 17/03/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3563  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4305  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4017  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3352  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3900  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto