News Letto 1981  |    Stampa articolo

Mezzo flop istituzionale al convegno della comunità montana.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Un duro monito alla classe politica regionale parte dalla sala convegni della comunità montana destra Crati dove ieri si è svolto un convegno sul tema “una nuova comunità montana per lo sviluppo della montagna e per la gestione dei servizi comunali.
Scelta della sede non a caso visto che la Destra Crati con i suoi undici comuni è una delle più corpose della regione. Il tanto atteso confronto, che sarebbe stato sicuramente acceso e senza esclusioni di colpi, con gli amministratori regionali, regolarmente invitati e inseriti nella locandina, non c’è stato.
Erano assenti, infatti, Adamo, Acri, Feraudo, Trematerra, Morelli, Gentile, Gagliardi, Serra e Pirillo.
Tutti per “motivi istituzionali” o per “impegni assunti precedentemente.” Sicchè la riunione è stata animata solo dagli interventi di molti presidenti delle comunità montane. Preoccupati, amareggiati ed incazzati. Non tanto per la nuova legge sul riordino degli enti montani, che andrà in vigore il prossimo trenta giugno, quanto per la disinformazione che c’è stata e che c’è attorno alla delicata questione.
Neanche la presenza del presidente dell’Uncem, Mazzei, ha invogliato gli esponenti politici regionali occupati e preoccupati in altre faccende”, ha detto in apertura Nicoletti, presidente della Destra Crati. “L’Uncem ha fatto le sue proposte in un apposito progetto di legge, ha detto Mazzei, ma ciò serve a poco se la regione si sottrae al dialogo ed al confronto.
Il massimo responsabile regionale dell’Uncem non accetta l’etichetta di enti e spese inutili.
Perché non si abbassano le indennità dei consiglieri regionali o si eliminano i monogruppi? Se si affidano funzioni e deleghe gli enti montani producono e popssono essere di grande supporto alle amministrazioni. L’Uncem è per l’eliminazione dei comuni costieri e per il riordino delle comunità montane ma credo, ha concluso Mazzei, che quanto avverrà in Calabria avrà un eco nazionale.

PUBBLICATO 28/05/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3615  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4351  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4066  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3406  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3953  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto