News Letto 2462  |    Stampa articolo

Aumentano IRPEF e Tarsu. Dodici i voti favorevoli, 4 contrari .

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Alla fine la maggioranza si ricompatta ed il bilancio di previsione passa grazie a dodici voti contro quattro. Al momento del voto erano assenti l'Indipendente Barone e quattro dell'Udc. Disco verde anche da parte di quei consiglieri che alla vigilia avevano minacciato l'astensione o addirittura il voto contrario. Non è la prima volta, comunque, che alcuni esponenti della maggioranza criticano sindaco e giunta e poi in aula alzano la mano. La seduta si era aperta con la richiesta di rinvio delle forze di opposizione che, rifacendosi alle decisioni del governo centrale di congelare gli aumenti dei tributi locali, sostenevano che sarebbe approvato un atto poi illegittimo.
Provvedimento che, invece, non tocca quegli enti, come quello di Acri, che hanno previsto variazioni nello schema di bilancio presentato dalla giunta al consiglio. Tutto ok, dunque, e bilancio in pareggio per un totale di 47 milioni. Aumentano Irpef, dallo 0.2% allo 0.8%, da cui si incasseranno 600 mila euro, e la Tarsu, del 25%, che porterà nelle casse 240 mila euro, invariate le aliquote relative all'Ici ed al servizio idrico.
Tra le uscite spiccano i 26 milioni di investimenti, i 14 per le spese correnti ed i 6 per mutui e anticipazioni di cassa. "Alla fine dello scorso anno abbiamo rischiato grosso, ha detto l'assessore al ramo, Bonacci, ma non ci sono debiti fuori bilancio ed è stato rispettato il patto di stabilità. Gli aumenti sono dovuti agli adeguamenti Istat, all'aumento dei costi dei servizi ed alla diminuzione dei trasferimenti statali e regionali."
Bonacci, infine, ha sottolineato gli ottimi risultati ottenuti nel campo dell'evasione e nel condono tributario ed ha rimarcato le pesanti uscite dovute alle spese legali, ai contributi Inps non versati ed alla pubblica illuminazione assestata attorno al milione all'anno.
L'ex sindaco Tenuta ( Fi ) ha fatto notare il ritardo dell'approvazione del documento, l'aumento della pressione fiscale sui dipendenti e quello relativo ai parchimetri ed ai suoli pubblici, quindi ha sottolineato il milione derivanti dagli interessi passivi, il 10% in più delle spese correnti e gli otto milioni di mutui.
De Vincenti ( Udc ) considera questo, il terzo bilancio errato, "fotocopia dei precedenti fantasiosi e inattendibili", sottolinea i pochi investimenti nel campo della cultura, i 98 mila euro spesi per beneficenza e le centinaia di creditori. Il prossimo appuntamento politico - amministrativo è il consuntivo previsto per fine giugno.

(n.d.r. domani verrà pubblicato il bilancio con tutte le voci relative)

PUBBLICATO 28/05/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3615  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4351  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4066  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3406  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3952  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto