News Letto 2568  |    Stampa articolo

Ieri sette incidenti sulla SS660.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Si corre il rischio di essere ripetitivi ma la storia non può passare inosservata ogni qualvolta si ripete perché mette a repentaglio l’ incolumità di centinaia di utenti. Alle prime piogge una parte della S. S. 660 Acri – Cosenza diventa una vera e propria trappola per ignari e prudenti automobilisti.
Non per le numerose curve bensì per l’ asfalto scadente. Tre almeno i punti più critici, Cocozzello, in prossimità del bivio per Vagno e in contrada S. Lorenzo. Piove ed il manto stradale diventa una pista di pattinaggio anche se si percorre l’ arteria a velocità moderata.
Sette i sinistri avvenuti nella giornata di ieri. Fortunatamente, questa volta, con pochi danni per gli automobilisti ma tanti per le vetture. Le vittime raccontano di auto a velocità moderata sfuggite al proprio controllo e messe di traverso in mezzo alla strada o finite contro il muro ed i guarda rail o nelle scarpate. La storia si ripete oramai dal 2001 ma da allora l’Anas non è riuscita a porci rimedio nonostante denunce, risarcimenti, incidenti e feriti. Nel 2002 la questione, grazie all’intervento dell’attuale consigliere regionale di Idv Feraudo, catturò anche l’attenzione del noto giornalista Oliviero Beha e del suo programma radiofonico “Radio a colori.
La situazione è insostenibile, dice lo stesso Feraudo, sono sette anni che i numerosi utenti devono convivere con questo nemico. Negli anni scorsi, grazie ad accurate analisi e rilevazioni, è stato accertato che in occasione delle prime piogge dall’asfalto fuoriesce una sostanza oleosa che rende il manto stradale viscido e sdrucciolevole. Il vero problema consiste nella scadente miscela di catrame, un mix di materiali che a contatto con l’ acqua si liquefa e causa lo sbandamento di auto. Raschiatura e nuovo asfalto, a questo punto, sarebbero necessari. Invito, quindi, ancora una volta l’Anas a prendere seri provvedimenti in quanto le segnalazioni stradali verticali da sole, evidentemente, non bastano.

PUBBLICATO 08/06/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Comunicato Stampa  |  LETTO 3286  
Comunicato Stampa Segreteria Provinciale PRC .
Con riferimento all'intervista rilasciata dal consigliere comunale del PRC di Acri e pubblicata in data odierna sul quotidiano Calabria Ora, è d'obbligo precisare quanto segue.
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 3252  
“Regala la solidarietà”.
La Croce Rossa Italiana, Volontari del Soccorso, Gruppo di Acri, in occasione delle festività natalizie, organizza la manifestazione "Regala la solidarietà" al fine di animare ancor più questi giorn ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2990  
ALTRA TERRA, contaminazioni strada facendo.
E' una collezione di opere in ceramica, quella che Silvio Vigliaturo ha realizzato e che la Regione Piemonte ha esposto per la prima volta alla 48a Mostra della Ceramica di Castellamonte. Si trasfer ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3554  
Grande successo all'ospedale di Acri: parto indolore.
Un altro importante traguardo è stato raggiunto dal reparto di ostetricia e ginecologica del Beato Angelo, guidato da Pietro Verre. La sua equipe, composta da anestesisti specializzati, ha eseguito, ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 6395  
Beneficenza, esposizione all'Ikonos.
Domenica, dalle ore 11:00, alla galleria d'arte Ikonos, si è inaugurata una esposizione di opere di trenta artisti. Si tratta di una iniziativa di beneficenza per l'annuale asta del Rotary Club di A ...
Leggi tutto