Opinione Letto 2945  |    Stampa articolo

On. Feraudo, il salame disseta…

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Nei giorni scorsi l'assessore regionale alle Riforme Istituzionali, Liliana Frascà, ha incontrato i presidenti delle comunità montane per esporre la proposta di legge della Regione Calabria di riordino di questi enti.
Nella proposta, pubblicata anche sul sito ufficiale dell'Uncem Calabria, sono contemplate sei nuove comunità montane nella nostra provincia.
Tra queste non c'è la "Destra Crati".
Acri continuerà a far parte di una comunità montana, quella "Silana", insieme ad altri cinque Comuni della vecchia "Destra Crati".
La nuova sede, in ragione di una scelta che dovrebbe essere fatta dal nuovo consiglio, a larga maggioranza di Comuni della vecchia "Silana", sarà, anche se questo l'On. Frascà si è ben guardata dal dirlo, Spezzano Sila.
Questo è un dato di fatto facilmente verificabile.
Così come lo sono i tanti tentativi di modificare questa proposta, molti dei quali fatti in forma certamente non ufficiale.
Non è detto infatti che la legge passi integralmente così come è stata esposta.
Questo tuttavia non esime la classe politica acrese dal fare il suo dovere.
Se c'è il concreto pericolo che la sede della comunità montana di Acri venga soppressa, è ozioso pretendere da quanti occupano responsabilità politiche e istituzionali una pubblica presa di posizione?
L'On. Feraudo continua a invocare meriti, dimenticando che i meriti non si rivendicano ma si acquisiscono sul campo.
Se ogni volta che si muovono addebiti alla classe politica locale, l'On. Feraudo alza il dito significa evidentemente che la gallina ha fatto l'uovo.
Confermo quanto scritto nell'articolo che ha tanto dato fastidio al consigliere regionale di Idv: "Tutte le "autorità" locali finora non hanno assunto alcuna presa di posizione ufficiale, neanche di ammonimento o di attesa.
Magari diranno che finora si sono limitati a contatti informali e che hanno avuto assicurazioni tali da renderli tranquilli e magari sarà vero, ma il loro silenzio su una ipotesi tutt'altro che irrealizzabile preoccupa, anche più del pericolo stesso.
Anche le forze politiche, sia pure con responsabilità diverse, non sembrano essere appassionate alla vicenda"("Il Quotidiano della Calabria" del 10-06-2008").
Se lei, On. Feraudo, ritiene che siffatti problemi si affrontino unicamente con una telefonata a un funzionario della Regione o in un suo incontro personale con l'assessore alle Riforme Istituzionali, ha un concetto dell'impegno politico, che rispetto e non condivido, ma che certo non mi appartiene.
Questo comunque non mi induce alla sistematica offesa di chi la pensa diversamente da me.
Lei ha replicato a due miei articoli confermando esattamente ciò che in essi era scritto, e questo mi fa venire in mente i "Saggi" di Montaigne.
In un arguto passaggio si proponeva questo sillogismo: il salame fa bere, il bere disseta, dunque il salame disseta…

PUBBLICATO 10/06/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3532  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4272  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 3983  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3322  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3868  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto