Opinione Letto 2753  |    Stampa articolo

Un parcheggio sotterraneo nel centro storico Picitti.

Alessandro Feraco
Foto © Acri In Rete
Dal convegno di venerdi sono uscite novità riguardo alla nostra cittadina. Volendo riassumerle in tre punti vediamo che l’oggetto clou del convegno lo ha presentato l’Assessore regionale Tripodi , con il supporto dalla brava Direttrice Generale Rosaria Amantea, un Bando per “Progetti Integrati per la riqualificazione, recupero e valorizzazione dei Centri Storici della Calabria” pubblicato sabato sul BURQ Calabria.
L’architetto Cervellati, autodefinitesi cittadino non onorario ma disonorato perché non gli viene ricambiato il suo amore per la città di Acri, ha ricordato che il Piano Regolatore Generale non è stato accettato dalla vecchia amministrazione così come lo aveva delineato lui. Oggi, che si chiama Piano Strutturale Comunale, non vede nemmeno nell’attuale Amministrazione comunale una grande convinzione nel portare a termine un piano così importante. Ricorda anche il motivo del contendere, una costante nelle due amministrazioni succedute.
Il blocco delle volumetrie dei fabbricati, cioè non bisogna costruire più case ad Acri e il divieto dei cumuli dei terreni per costruire su zone agricole senza avere il giusto quantitativo di terreno intorno la casa. Pienamente d’accordo con l’Assessore Regionale Tripodi sul recupero dei centri storici.
Si è parlato di centro storico ma in realtà si è parlato solo di una parte del rione Picitti.
Il Presidente del Comitato Pro Centro storico Natale Montalto ha sottolineato la necessità di creare un piccolo passo carrabile per accedere al rione Picitti con l’auto e ha suggerito un paio di punti.
L’arch. Cervellati invece ha proposto per il rione una serie di case albergo con accesso auto grazie a dei parcheggi sotterranei che fanno capo ad un ascensore per i servizi di collegamento. L’ATERP è stata invitata al restauro e recupero dei fabbricati del centro storico piuttosto che alla costruzione di nuovi edifici residenziali pubblici.
Idee diverse pronunciate per sommi capi senza confronto pubblico. Da non dimenticare nella progettazione l’eliminazione delle barriere architettoniche, pensiero espresso dal presidente di categoria dei diversamente abili, che continuamente devono combattere per superare ostacoli mentali e architettonici.
Quest’immagine di una sezione di Picitti da spunto ad una serie di riflessioni:
Smembrare una montagna è indolore dal punto di vista paesaggistico e di preservazione del centro storico. E’ importante arrivare con l’auto a Picitti deturpando la sua natura e il suo essere quando lo scopo è di preservarla?
Il costo sarà sicuramente esoso si prevede anche un ascensore interrato nella terra che collega il parcheggio con la superficie. Non si starà sprecando un’opportunità economica che avrebbe potuto rendere meglio la vivibilità di tutto il centro storico, mantenendo i suoi vicoli stretti accessibili solo a piedi proprio per questi ritenuti belli e romantici e aderenti allo loro e nostra storia?

PUBBLICATO 22/06/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3643  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4375  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4096  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3437  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3982  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto