News Letto 2295  |    Stampa articolo

Bilancio: approvazione in forse.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Mercoledì prossimo approderà in consiglio comunale il bilancio consuntivo del 2007, che dovrà essere discusso e approvato. Che le opposizioni lo boccino è praticamente certo;chi lo voterà, al momento,non è dato sapere, consideratele turbolenze interne alla maggioranza di centrosinistra. Sul consuntivo pende la spada di Damocle della richiesta di rimpasto, firmata dai consiglieri del Pd e dagli indipendenti Angelo Bruno e Tommaso Bonparola. Nel documento non c'è scritto, ma al sindaco è stato chiaramente detto che l'operazione deve essere perfezionata entro il 16 luglio,altrimenti il bilancio non verrà votato. Si tratta,senza mezzi termini, di una forzatura.
Intanto perché la richiesta di rimpasto, che generalmente viene accompagnata da una verifica dell'attività amministrativa e da un'ampia discussione di merito, in questo caso viene solo da una parte della maggioranza;e poi perché il fronte che l'ha promossa in questi giorni ha mostrato qualche crepa. In questa vicenda finora le altre componenti della coalizione che sostiene la giunta Coschignano, vale adire Rifondazione Comunista,Comunisti Italiani,Verdi e Partito Socialista,non si sono appassionate al tema, preferendo non intervenire.
Se un riposizionamento in giunta appare plausibile per gli indipendenti,che reclamano legittimamente un loro rappresentante,la cosa appare assai meno chiara nel caso del Partito Democratico. Il Pd, che al momento non ha organismi legittimati a pronunciarsi, ha due assessori nell'esecutivo e la parola rimpasto significa sostituirne almeno uno e farlo senza prima aver motivato l'avvicendamento. In sostanza,il gruppo consiliare si assumerebbe la responsabilità di bocciare un assessore senza avergli dato la possibilità di difendersi al cospetto degli organismi del partito di cui è espressione. Veltroni ha già annunciato che la Direzione Nazionale del partito martedì prossimo, cioè fra due giorni,darà ufficialmente inizio al tesseramento. Questo significa che da qui a qualche settimana si formeranno le nuove classi dirigenti nelle realtà locali.
Forzare oggi i tempi, con queste premesse, è quanto meno sospetto. Qualora alcuni consiglieri dovessero perseverare in questo atteggiamento di“aut - aut”, il primo cittadino avrebbe di fronte a sé due possibilità: cedere, rimettendo in scena lo stesso film di circa un anno fa, oppure spiegare alla gente che c'è una parte della sua maggioranza che è pronta a far cadere il governo cittadino perché non sostituisce uno o due assessori. La seconda ipotesi produrrebbe quantomeno un elemento di chiarezza: costringerebbe quella parte a venire allo scoperto, abbandonando i colloqui riservati e i messaggi cifrati. In questo caso le responsabilità saranno evidenti e ognuno avrà a disposizione i dati necessari per un ragionamento più complessivo. Nel merito, bocciare un bilancio consuntivo significa rinnegare l'attività di un anno in cui certamente la giunta non ha agito in assoluta autonomia. Politicamente avrebbe un significato assai più chiaro: chiudere con circa due anni di anticipo la legislatura e ridare la parola agli elettori.


Fonte Il Quotidiano della Calabria del 13/07/2008


PUBBLICATO 14/07/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3639  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 4374  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 4095  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3434  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3978  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto