News Letto 2298  |    Stampa articolo

Fc Acri - Amantea: 1 - 1.

Luigi Algieri
Foto © Acri In Rete
Fc Calcio Acri: Catanzariti 7, Cipolla 6, Caruso 6.5 (dal 26' st Chimento s.v.), Tramonte 6.5, Tortorella 7, De Luca C. 7, Ferro 6, Balsamo 7, Ramunno 6 (dal 32' st Daniele s.v.), Chiappetta 6, Molinaro 6.5 (dal 18' st Salerno 6). In panchina: Mauro, Zurlo, Guido, De Rose. Allenatore: Libero 6.5
Amantea:
Parrotta 6, Lanzillotta 6, Staglianò 6, Mercurio 6.5, Miceli A. 7, Corosoniti 6, Alò 6.5, Miceli S. 7, Amendola 6.5, Folino 6.5 (dal 28' st De Luca A. s.v.), Tamburro 6 (dal 40' st Ucar s.v.). In panchina: Besaldo, Pati, Mendicino, Perri, Curcio. Allenatore: Ortolini 6.5

Marcatori: 31' pt Miceli S. (A, rig), 35' pt Tortorella (CA)
Arbitro
: Meduri di Reggio Calabria 6 (Aragona / Olivadoti di Lamezia Terme)
NOTE:
Al 29' l'arbitro concede un rigore all'Amantea per atterramento in area di Folino. Ammoniti Ramunno (CA), Corosoniti e Tamburro (A). Spettatori 300 circa. Angoli 3-2. Recupero 2' pt, 3' st.

Acri - Finisce in parità tra Acri e Amantea che lottano per novanta minuti su un campo reso pesante dalla pioggia incessante. Un pareggio che alla fine per come è maturato può star bene a tutti, ma ogni giudizio tecnico-tattico sulle due squadre va rimandato in condizioni meteorologiche migliori. Amantea comunque ben messa in campo con una buona organizzazione di gioco, frutto anche di meccanismi ampiamente rodati. Acri ancora alla ricerca dei giusti movimenti, penalizzata dalle assenze di Santo, Turano e del neo acquisto Benito Amendola, a sorpresa il tecnico dell'Acri manda in campo Tortorella, una scelta che si rivelerà decisiva. Nell'Amantea spicca l'assenza del bomber Bruno. Dunque pari giusto, con l'Amantea meglio nel primo tempo e con l'Acri più in palla nella ripresa. I due tecnici presentano moduli speculari, 4-4-2, che a tratti si annullano con la partita giocata prevalentemente a centrocampo. Iniziano bene gli ospiti, al 3' Amendola tira dal limite mandando fuori di poco. La risposta dell'Acri è affidata a una punizione di Caruso che finisce alta. L'Amantea sembra più in palla, Salvatore Miceli detta i tempi a centrocampo, Tamburro e Folino di punta sono supportati dai continui inserimenti del giovane Amendola. Al 16' è proprio Amendola che si rende protagonista di un'azione insistita fa fuori tre avversari e tira, ma Catanzariti è attento e para. Pronta la replica dell'Acri con Ramunno che conclude fuori una girata dal dischetto. L'Acri fatica a creare sulle fasce, Ferro combatte con il terreno di gioco, Chiappetta viene imbrigliato sulla trequarti. Al 27' Folino manda fuori al termine di un'azione di rimessa. Due minuti più tardi l'arbitro vede un rigore, dubbio, per atterramento dello stesso Folino ad opera di De Luca, generando le veementi proteste del pubblico di casa. Dal dischetto Salvatore Miceli non sbaglia portando gli ospiti in vantaggio. Ma l'Acri rialza subito la testa e trova il pareggio quattro minuti più tardi con Tortorella che corregge di testa una punizione di Balsamo, infilando l'incolpevole Parrotta. Sul finire del primo tempo Catanzariti esce deciso sui piedi di Tamburro salvando la porta rossonera e mandando in parità le squadre negli spogliatoi. Nella ripresa esce fuori l'Acri, che mantiene costantemente il pallino del gioco, ma le occasioni da rete scarseggiano. Gli ingressi di Salerno e Chimento vivacizzano la manovra rossonera e nel finale è Chiappetta ad avere la palla del match, ma davanti a Parrotta perde il tempo concludendo debole.


INTERVISTE
Soddisfatto del pareggio il tecnico dell'Acri, Giancarlo Libero «è un punto conquistato contro una grande squadra. Non dimentichiamo che non siamo al completo, stiamo recuperando uomini importanti e aspettiamo anche di inserire Amendola. Comunque ho visto una squadra in crescita nella ripresa. Sono soddisfatto del carattere espresso dalla squadra e con la rosa al completo penso che potremo vedere un'altra Acri – infine un commento sul rigore – penso che solo l'arbitro ha visto il rigore, comunque sono contento per la reazione immediata».
Per mister Ortolini «il risultato di parità accontenta entrambe le squadre, ma nel primo tempo noi siamo stati più incisivi e abbiamo sprecato molto, nella ripresa i ragazzi dell'Acri c'hanno messo più voglia e più rabbia – sul rigore – il rigore era netto, anche se non tutti gli arbitri avrebbero avuto il coraggio di darlo».
Infine due battute sugli obiettivi dell'Amantea «siamo una neo-promossa e pensiamo solo a raggiungere una salvezza tranquilla»
Al termine della gara la società dell'Acri ha reso noto un comunicato che in sintesi lancia un ultimatum all'amministrazione comunale, circa un comodato oneroso ed esclusivo dello stadio. Una richiesta a cui l'amministrazione comunale non ha dato la risposta attesa e per cui l'Acri minaccia di andare a giocare in altre strutture.

PUBBLICATO 15/09/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3027  
Buon Anno.
La redazione di Acrinrete.info augura un buon fine anno e un ancor miglior inizio a tutta la comunità acrese e tutti i suoi affezionati lettori.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 3719  
Cyber sindaco...
Il nostro cyber sindaco martedì 30 alle 20 terrà la sua prima apparizione su tele Acri con una intervista curata dal bravo collega Roberto Saporito, per un probabile augurio alla cittadinanza acrese ...
Leggi tutto

Foto News  |  LETTO 3476  
Festa degli alberi, un natale fatto a mano.
Giovedì 18 dicembre Piazza Annunziata è stata invasa da un centinaio di bambini delle scuole elementari che hanno accolto l'invito della CNA sede territoriale di Acri, partecipando alla I edizione d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2812  
I lions chiedono un osservatorio permanente sui diritii.
“Il sessantesimo anniversario della dichiarazione dei diritti umani: proposta di un osservatorio in Acri”, questo il titolo di un convegno organizzato dal Lions Club e patrocinato dalla presidenza d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3351  
Ad Acri il primo premio "T. Terracina".
Nei giorni scorsi, si è svolta presso la sala M. Quintieri, del teatro Rendano di Cosenza, la premiazione del IV concorso Nazionale di poesia e pittura "F. Terracinà", indetto dal Centro culturale " ...
Leggi tutto