COMUNICATO STAMPA Letto 3732  |    Stampa articolo

Comunicato stampa UDC del 15 ottobre 2009.

Alessandro Feraco
Foto © Acri In Rete
La recente storia dimostra che l'Amministrazione comunale, come di consueto subisce gli eventi e non li governa. Dopo aver dichiarato la completa contrarietà alla chiusura della strada subisce l'isolamento della città! Poi cerca di risollevarsi, approfittando della bravura altrui, dell'ANAS per intenderci, che è riuscita, lavorando fino a notte inoltrata, a risolvere il problema in un giorno. Nel frattempo il "centro-sinistra" si sveglia e guardandosi attorno riesce solo a scrutare fino alla punta del proprio naso e non si accorge che al di là, fuori dal proprio orticello, fuori Acri, c'è tutto un mondo di relazioni politiche e sociali dove si prendono le decisioni e si risolvono i problemi. Leggi Sen. Trematerra che sollecita i dirigenti Anas per reperire i fondi per realizzare l'opera e procedere con l'intervento. Ma si sa come funzionano le cose nel centro-sinistra. Il partito dell'Udc ha sempre preferito l'originale alle fotocopie sbiadite e leggendo la nota del centro-sinistra acrese possiamo notare quanto sosteniamo.
È evidente a tutti come quest'Amministrazione e la sua componente politica che la sostiene abbia ridotto Acri.
In un territorio sgovernato, senza idee, abbandonato a se stesso, con emergenze consolidatesi nel silenzio e divenute ormai croniche. Siamo certi che, al di là di esibizioni ridicole di cui si fa portatore il centro-sinistra acrese, i cittadini sappiano, e conoscano la verità.
Riteniamo che Acri abbia vissuto pochi momenti bui come questo, conseguenza diretta di un impoverimento di idee che si traduce solo in un'ossessiva e disperata ricerca di visibilità, di cambiamento forzato dettato dalla discontinuità a tutti i costi rispetto a situazioni e ad eventi che appartengono, invece, solo all'abnegazione di chi ha saputo lavorare nell'interesse esclusivo della cittadinanza.
L'Udc saprà essere saggia e razionale nelle scelte che andrà a determinare per le future alleanze ad Acri, partendo dall'assunto che al centro delle decisioni dovranno esserci i bisogni insoddisfatti della città e non le ragioni di contado che appassionano solo i fautori del nanismo politico di cui oggi sono espressione gli attuali amministratori del comune. Manca poco! Marzo si avvicina e con esso le elezioni con le quali Acri attende già da troppo tempo una nuova stagione politica per rinascere.

PUBBLICATO 19/10/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3928  
Sindaco smemorato!
La seduta del Consiglio comunale del 18 dicembre ’09 ha evidenziato, ancora una volta, l’inconsistenza numerica e politica della maggioranza che sostiene il Sindaco Coschignano.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4460  
Domani all'Old Movie ci sarà la presentazione del libro Gente,
Si terrà domani, 19 dicembre 2009, alle ore 18.00, presso l'Old Movie di Acri la presentazione dell'audio libro "Gente" dello scrittore Bartolomeo Smaldone, edito dalla casa editrice Secop.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3807  
Inter Club Acri 10 anni di club.
L'Inter Club Acri Angelomario Moratti, augurando a tutti i lettori e ialla redazione di Acri In Rete un buon Natale e felice anno nuovo, invita tutti i soci, domenica 20 dicembre alle ore 20,00 nell ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4867  
Via o contrada... Martin Luther King?
I decenni passano, le amministrazioni comunali cambiano e di conseguenza mutua in bene questa nostra città, ma in tutto questo c'è un pezzettino di città che praticamente vive fuori dal tempo e dall ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3868  
La sinistra chiama l'UDC.
Sinistra e Libertà, Verdi-Ulivo per Acri, Pdci-Prc e IdV, hanno illustrato la loro posizione e i loro programmi. Presenti i rispettivi segretari ma anche diversi consiglieri comunali e assessori.
Leggi tutto