POLITICA Letto 3731  |    Stampa articolo

Accolto dal TAR del Lazio il ricorso di Gino Trematerra.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato da tre candidati non eletti nella circoscrizione Sud alle ultime Europee. Allora, in virtù di un’ interpretazione della legge, cinque seggi spettanti alle circoscrizioni Sud e Isole furono assegnati alle altre tre aree del Paese al voto (Nord-Ovest, Nord-Est e Centro). I promotori del ricorso al Tar del Lazio sono Giuseppe Gargani del Pdl, Pasquale Sommese del Pd e Gino Trematerra dell’Udc.
Il Tribunale amministrativo del Lazio, dando loro ragione, ha stabilito che sulla questione dovrà esprimersi la Corte Costituzionale. Della sentenza del Tar hanno dato notizia nel corso di un incontro con la stampa gli stessi Sommese e Gargani. Se la Consulta dovesse ritenere fondata la questione, dunque, i cinque seggi attribuiti al centro Nord andrebbero nuovamente ripartiti tra la circoscrizione Mezzogiorno (3) e quella Isole (2). Gargani, Sommese e Trematerra, primi non eletti, sperano di andare a Bruxelles. “Apprendiamo con soddisfazione la notizia del pronunciamento del Tar del Lazio a favore dei primi dei non eletti al Parlamento di Strasburgo nella circoscrizione Sud il 6 e 7 giugno scorsi”, dice il segretario regionale Udc Talarico.
Il Tribunale amministrativo ha, infatti, ritenuto fondati i ricorsi circa la ripartizione dei seggi all’Europarlamento e ha trasmesso i relativi atti alla Corte Costituzionale. È un primo, importante, passo avanti nella direzione del riconoscimento definitivo delle ragioni di tre ricorrenti, primi dei non eletti al Parlamento di Strasburgo tra i quali il nostro conterraneo, onorevole Gino Trematerra, esponente di primo piano dell’Udc; di validissime questioni di legittimità ed anche della volontà degli elettori. Si tratta, infatti, di una redistribuzione dei seggi in tutt’Italia, in quanto sono stati proclamati eletti solo 15 eurodeputati, invece dei 18 previsti dal decreto del 1 aprile del 2009 del Presidente della Repubblica, in base alla popolazione della circoscrizione Sud, risultante dal censimento del 2001. La prospettiva positiva che s’apre ora con la sentenza del Tar del Lazio, in sostanza, significa che potranno essere restituiti tre parlamentari europei all’Italia meridionale, assegnati arbitrariamente alle circoscrizioni Nord e Centro. Per l’Udc calabrese, tale prospettiva costituisce motivo di particolare compiacimento, poiché non solo vedremmo il riconoscimento delle legittime aspettative dell’amico Trematerra, ma anche una risposta positiva alle attese del nostro elettorato e dei calabresi che, più di altri meridionali, necessitano di un solido e costante rapporto con il Parlamento e le altre Istituzioni europee.

PUBBLICATO 25/10/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3928  
Sindaco smemorato!
La seduta del Consiglio comunale del 18 dicembre ’09 ha evidenziato, ancora una volta, l’inconsistenza numerica e politica della maggioranza che sostiene il Sindaco Coschignano.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4460  
Domani all'Old Movie ci sarà la presentazione del libro Gente,
Si terrà domani, 19 dicembre 2009, alle ore 18.00, presso l'Old Movie di Acri la presentazione dell'audio libro "Gente" dello scrittore Bartolomeo Smaldone, edito dalla casa editrice Secop.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3807  
Inter Club Acri 10 anni di club.
L'Inter Club Acri Angelomario Moratti, augurando a tutti i lettori e ialla redazione di Acri In Rete un buon Natale e felice anno nuovo, invita tutti i soci, domenica 20 dicembre alle ore 20,00 nell ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4867  
Via o contrada... Martin Luther King?
I decenni passano, le amministrazioni comunali cambiano e di conseguenza mutua in bene questa nostra città, ma in tutto questo c'è un pezzettino di città che praticamente vive fuori dal tempo e dall ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3868  
La sinistra chiama l'UDC.
Sinistra e Libertà, Verdi-Ulivo per Acri, Pdci-Prc e IdV, hanno illustrato la loro posizione e i loro programmi. Presenti i rispettivi segretari ma anche diversi consiglieri comunali e assessori.
Leggi tutto