POLITICA Letto 4968  |    Stampa articolo

La giunta Trematerra.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Un mix di giovani e di esperienza, un binomio fortemente inseguito e voluto. E' la giunta targata Trematerra che lo stesso sindaco ha presentato alla stampa ieri mattina nella sala riunioni del municipio. Si tratta di un blocco Udc con Pdl e Psi, ovvero di candidati al consiglio comunale. Nessun esterno, dunque.
Eccola in dettaglio:

Gino Maiorano, Udc, 46 anni, avvocato, consigliere comunale eletto, sarà vice sindaco con deleghe agli affari legali, attività produttive, igiene, e-government. Ha ricoperto il ruolo di presidente del consiglio comunale dal 2000 al 2005 nell'amministrazione di centro destra.


Anna Vigliaturo
, Udc, 38 anni, commercialista, si occuperà di bilancio, programmazione, finanze e tributi, patrimonio ed economato, cultura e pubblica istruzione. E' segretaria cittadina della sezione di Acri centro.

Italo Mangano, Pdl, 49 anni, avvocato, ha le deleghe degli affari generali, urbanistica e personale. Ex aennino, non ha mai ricoperto ruoli istituzionali.

Natale Cerlino, Udc, 59 anni, ingegnere, consigliere comunale eletto, si occuperà di lavori pubblici, traffico, ambiente, trasporti e protezione civile. Più volte consigliere, è un veterano.

Maurizio Simone, Udc, 38 anni, avvocato, presidente Anglat, ha le deleghe della sanità, servizi sociali e volontariato. Da sempre impegnato nel settore del volontariato a favore dei disabili e portatori di handicap. Anche lui è alla prima esperienza.

Ernesto Cozzetto, Psi, 27 anni, ragioniere, consigliere comunale eletto, il secondo candidato più votato con oltre trecento voti. Si occuperà di spettacolo, sport, turismo e formazione professionale. Farà parte di una giunta per la prima volta.

"Riteniamo, ha detto Trematerra, di aver messo le pedine giuste ai posti giusti. E' chiaro che ogni candidato e ogni dirigente abbia delle aspettative ma alla fine si sono dovuti scegliere solo sei membri. La scelta è caduta su costoro dopo varie riunioni ed attente riflessioni tra le forze politiche. Sono tutti professionisti con le dovute competenze e dai quali mi aspetto il massimo impegno in un periodo non certo facile per la nostra città."
Nella stessa occasione Trematerra ha annunciato anche la data della prima seduta del consiglio comunale fissata per il prossimo quattro maggio. In quella occasione dovrà essere nominato anche il presidente dell'assise. Lo stesso Trematerra ha svelato che esiste un'indicazione su Giuseppe Straface, Udc, preside della scuola media Padula. In occasione della prima riunione, inoltre, ci sarà la surroga dei consiglieri comunali nominati assessori. Al posto di Cerlino, Maiorano e Cozzetto, entreranno in consiglio, come primi dei non eletti, Carmine Galasso, impiegato, Antonio Serra, dipendente Enel e Amedeo Gabriele, medico. Infine la festa; il primo maggio l'Udc (ma il sindaco tiene a precisare che è una giornata di festa per tutta la comunità) festeggerà in piazza Sprovieri, dalle 20, l'elezione di Gino Tremterra a sindaco e del figlio Michele a consigliere ed assessore regionale. Saranno presenti diversi dirigenti tra cui il segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa.

PUBBLICATO 27/04/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 4197  
Croce rossa... si ma di vergogna.
Ho sempre pensato che una delle poche cose su cui poter contare fosse la Croce Rossa. Una bella realtà fatta di volontariato, solidarietà, assistenza e generosità in Italia, come nel resto del mondo ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4574  
«Quella strada è pericolosa».
Spiegano che non è loro intenzione puntare il dito contro questa o quella amministrazione comunale e che non vogliono che la loro iniziativa si presti a strumentalizzazioni politiche, ma che qualcos ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4626  
Ospedale, la protesta degli studenti.
Una rumorosa e colorata manifestazione di protesta ha svegliato una città che sembra non reagire con vigore alla possibile chiusura del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3161  
Ospedale. Scopelliti potrebbe revocare il decreto.
A tre giorni dall'entrata in vigore del decreto regionale, ancora nessuna novità sul fronte sanità. Almeno ufficialmente, perché di voci ufficiose ne circolano.
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 4047  
Intervista Peppe Cristofaro.
Cala il sipario e si tirano le somme ma gli obiettivi prefissati sono stati pienamente raggiunti nell'edizione speciale del Premio Letterario Padula, dedicato al prete-scrittore acrese (1819-1884). ...
Leggi tutto