NEWS Letto 4511  |    Stampa articolo

Frana di Serricella Protestano i residenti per i mancati interventi.

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
Serricella, la popolosa frazione di Acri colpita a febbraio da un importante movimento franoso che portò all' evacuazione di ben sei abitazioni e alla chiusura di alcune attività commerciali, oggi continua ad essere, a malincuore, la contrada fantasma. A dirlo sono le 4.800 persone che vi vivono nella zona. Serricella conta numerose attività commerciali che hanno permesso al piccolo centro di crearsi una propria economia. Oggi, parte di quella economia, che subì una brusca battuta d'arresto nel febbraio scorso, non riesce a ripartire. Si era poi, parlato di calamità naturale e fondi che sarebbero stati stanziati per aiutare questa gente. Ebbene di questi presunti fondi, ci confermano i diretti interessati, ancora nessuna traccia. A parlare è Antonio Francese, proprietario di un attività commerciale e costretto ad abbandonare il proprio fabbricato, trasferendo tutta la merce in locali non ancora finiti, perché lesionato e pericolante. "Invece di aiutarci - dice Francese - sembrano venirci contro. Giovedì scorso mi hanno persino chiuso il passaggio che porta ai magazzini."
L'accordo, preso lo scorso 17 marzo con l'allora sindaco Elio Coschignano e il responsabile dei settori lavori pubblici Ing. Elio Feraudo, autorizzava, infatti Francese, solo in via provvisoria e fino a quando non sarebbero ultimati i lavori del nuovo fabbricato e delle sue vie d'accesso, ad utilizzare l'accesso ai locali dai parcheggi comunali. Oggi, quell'ingresso è stato nuovamente chiuso.
"Persino il prefetto Rappucci è venuto a farci visita - proseguono altre persone - promettendo cabine di monitoraggio e geologi pronti a studiare la frana." Nessuna cabina, nessun geologo e la strada, seppure riaperta al transito, continua a versare in pessime condizioni.

PUBBLICATO 14/05/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 4193  
Croce rossa... si ma di vergogna.
Ho sempre pensato che una delle poche cose su cui poter contare fosse la Croce Rossa. Una bella realtà fatta di volontariato, solidarietà, assistenza e generosità in Italia, come nel resto del mondo ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4570  
«Quella strada è pericolosa».
Spiegano che non è loro intenzione puntare il dito contro questa o quella amministrazione comunale e che non vogliono che la loro iniziativa si presti a strumentalizzazioni politiche, ma che qualcos ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4621  
Ospedale, la protesta degli studenti.
Una rumorosa e colorata manifestazione di protesta ha svegliato una città che sembra non reagire con vigore alla possibile chiusura del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3157  
Ospedale. Scopelliti potrebbe revocare il decreto.
A tre giorni dall'entrata in vigore del decreto regionale, ancora nessuna novità sul fronte sanità. Almeno ufficialmente, perché di voci ufficiose ne circolano.
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 4042  
Intervista Peppe Cristofaro.
Cala il sipario e si tirano le somme ma gli obiettivi prefissati sono stati pienamente raggiunti nell'edizione speciale del Premio Letterario Padula, dedicato al prete-scrittore acrese (1819-1884). ...
Leggi tutto