COMUNICATO STAMPA Letto 3139  |    Stampa articolo

Precisazioni a riguardo della delega all’Ambiente.

Comune Acri
Foto © Acri In Rete
L'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Trematerra denota la singolarità di alcuni appunti comparsi sulla stampa, dove una forza politica invocava l'integrazione di un assessorato con delega all'Ambiente e una diversa modulazione della delega alla Cultura nella giunta.
Quanto invece è di dominio pubblico, ed è stato presentato alla stampa in occasione del suo insediamento, che l'Ambiente è una delega già assegnata dal Sindaco all'Assessore Natalino Cerlino. Per cui è chiara la "distrazione" di chi invocava tale istituzione per non dire di aver preso una vera e propria cantonata in un ramo dove già dalle prime settimane di vita la Giunta si è mossa con celerità e determinazione.
Si vuole ricordare l'impegno proficuo per la tutela del territorio presentato da subito dal Sindaco Trematerra con la Protezione Civile che, nei giorni scorsi, ha effettuato dei sopralluoghi per programmare un piano di recupero e di stabilizzazione di quelle zone di Acri che hanno subito eventi franosi.
Sempre a tutela dell'ambiente è stato assegnato un finanziamento dalla Regione Calabria per la nostra città per la realizzazione di un'isola ecologica, e nel contempo il Sindaco Trematerra per venerdì prossimo si riunirà con i Sindaci di Bisignano, San Demetrio Corone e Santa Sofia D'Epiro per farsi promotore di un consorzio tra comuni che avrà lo scopo di avviare il servizio di raccolta dei rifiuti differenziata in modo organico.
Inoltre, si precisa che, il Governo nazionale nelle sue ultime disposizioni di legge in materia, ha disposto che già dalle costituenti nuove amministrazioni, qual è la nostra, il numero degli assessori sia ridotto di una unità. Ergo, nella rimodulazione delle deleghe, non poteva essere più prerogativa di un singolo assessore, come un tempo, quella della Cultura e della Pubblica Istruzione, ma bisogna obbligatoriamente affiancarla con delle altre. Allora, bisogna giudicare dai fatti e non dall'abbinamento delle deleghe, perché dietro ognuna di esse ci sono uomini e donne capaci di esprimere le loro potenzialità con il solo scopo di rendere un servizio ai cittadini. Siamo solo all'inizio della consiliatura.

PUBBLICATO 03/06/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3671  
Presentazione del libro: Il sogno di Lucia.
L'11 dicembre presso la comunita' montana di Acri alle ore 17,30 l'amministrazione comunanale, l' assessorato alla cultura la Fondazione Padula presentano il libro "il sogno di lucia",che affronta i ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3966  
Due giorni..."Assaporagionando".
Prodotti tipici e momenti di dibattito nell'ottava edizione di "Assaporagionando" in programma per sabato 18 e domenica 19 dicembre nell'elegante cornice di palazzo Sanseverino Falcone.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3448  
L’itis all’ipsia.
Sul fronte della scuola non è come la sanità. Fortunatamente. La cittadina silana riesce a mantenere la stessa rete scolastica dello scorso anno ed, anzi, incassa un risultato lusinghiero. L'Ipsia, ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4568  
Linea Verde in onda con Acri.
Domenica 12 dicembre 2010 andrà in onda su Rai 1 la trasmissione di Linea Verde registrata nella città di Acri. Le riprese televisive hanno avuto un grande successo sia di pubblico che di spettacolo ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3440  
Dissesti idrogeologici… dal Veneto alla Calabria. "Le strategie per affrontare i danni".
Con l'arrivo della stagione delle piogge, i disastri idrogeologici di cui le cronache sono piene in questi giorni hanno indotto la Protezione Civile a intervenire ancora una volta a parlare di preve ...
Leggi tutto