SPORT Letto 2640  |    Stampa articolo

La corsa continua.

Roberto Saverino
Foto © Acri In Rete
Acri e Montalto proseguono a braccetto in testa alla classifica e si prospetta uno spareggio all'orizzonte, anche se molto indicativa sarà la prossima giornata. Intanto registriamo il successo, col minimo scarto, di rossoneri e biancazzurri ai danni di un Sersale per nulla rinunciatario (il palo di Sciumbata ha fatto tremare i ragazzi di Andreoli) e di un Roccella ancora in corsa per un posto nei play off (e che all'ultima giornata andrà a far visita proprio all'Acri). La terzultima giornata ha, in linea di massima, rispettato i pronostici della vigilia e adesso il quadro generale è molto più chiaro.
Il 28° turno ha confermato il duo di testa e ha detto anche che per il terzo posto Scalea e Soverato se la giocheranno fino all'ultimo, così come Isola Capo Rizzuto e Roccella per il 5°, visto che il ko dei crotonesi ha lasciato aperte le porte al club jonico. Sciupa una ghiotta occasione la Gioiese per inserirsi nella corsa ai play off, mentre sul Sersale non rimane che confermare quanto già detto in precedenza, ossia che la formazione di Peppe Rosati, protagonista principale di questo campionato, ha già vinto il suo “scudetto”. In coda, invece, la situazione va ormai delineandosi e, salvo un miracoloso recupero, unito ad un eventuale colpo a vuoto del Castrovillari, ormai per il Real Sersale e per il Cutro la retrocessione diretta è ad un passo. Ma vediamo quale potrà essere lo scenario nelleprossime due giornate.
Ribadito che in caso di arrivo a pari punti non valgono gli scontri diretti, ma siprocederà a disputare uno spareggio, va evidenziato che il cammino dell'Acri, almeno nel prossimo match, pare più agevole di quello del Montalto, almeno sulla carta. I rossoneri, infatti, giocheranno a Palmi, contro unasquadra cheessendoormai salva, nulla ha da chiedere al campionato, mentre il Montalto si recherà ad Isola Capo Rizzuto, al cospetto di una formazione che deve difendere il quinto posto dall'ultimo assalto del Roccella. All'ultima giornata, invece, pronostico invertito: agevole il match del Montalto, contro il Rende già salvo, più arduo quello dell'Acri qualora il Roccella dovesse ancora essere in corsa per il quinto posto. A Palmese e Rende, insomma, due squadre che nulla hanno da chiedere al campionato, resta il compito di salvaguardarne la regolarità, onorandolo fino in fondo. Finora ad Acri e Montalto nessuno ha regolato nulla: è giusto che sia così fino alla fine.

Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 29-03-2011.

PUBBLICATO 30/03/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 3235  
Acritrasport, al via la protesta
Da ieri i dipendenti della Acritrasport hanno incrociato le braccia e sono in assemblea permanente. Rivendicano il pagamento di ben undici mensilit Il Comune deve all'azienda qualcosa come oltre 700 ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3277  
Acri presenta reclamo Scaramuzzo: «Mi sembra una cosa all’italiana»
In casa rossonera si continua a lavorare in vista della sfida di domenica contro il Nissa. Ma l'argomento di giornata a sorpresa riguarda il ricorso fatto dalla società rossonera per quando riguarda ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3757  
Rassegna corale polifonica interprovinciale “Cantemus Domino"
Domenica 16 ottobre 2011 l'associazione " Coro Polifonico San Giuseppe" ha accolto le diverse Scholae Cantorum provenienti dalle varie località della Calabria.
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3120  
Bar dello Sport in diretta dallo Sweet Gate
Radio AKR, acrinrete.info e Flip Flop Service organizzano giovedì 10 novembre il secondo appuntamento con la nuova trasmissione sportiva itinerante Bar dello sport. Ancora una volta in primo piano i ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3857  
Recital Pianistico del Maestro Angelo Arciglione
Venerdì 4 novembre, nell'ambito del Premio Nazionale "Vincenzo Padula", si è esibito il pianista acrese Angelo Arciglione.
Leggi tutto