SPORT Letto 4869  |    Stampa articolo

Fc Acri - Roccella: 1 - 0.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete

Fc Calcio Acri: Di Iuri 6, Bonomo 6,5, Mirabelli 6,5, (dal 20'st Piluso 6), De Luca 7, Cavatorti 6,5, Deffo 8, Leone 7, Perrelli 7, Provenzano 7, (dal 40'st D'Argenio sv), Domanico 7, Brillante 6,5 (dal 1'st Gallo 8) In panchina: Mauro, Perri, Longobucco, Urso Allenatore: Andreoli

Roccella
: Carobene 5, Curtale 6, Pistininzi 6, Favasulli 7, Battaglia 7, Romeo 7, Panaya 7, (dal 20'st Minnella 6), Calabrese 6,5, Saffioti 7, Principato 6,5, (dal 20st Fiorino 4), Pascu 7 (dal 25'st Libri 6) In panchina: Tucciano, Carrà, Tirotta, Sorgiovanni Allenatore: Figliomeni

Marcatori
: 38' st Gallo
Arbitro: Sassarelli di Bari 7 (Torchia di Lamezia e e Esposito di Catanzaro )
Note: giornata calda, terreno in ottime condizioni. Circa 4000 spettatori. Recupero: 1' pt, 5' st. Ammoniti; Mirabelli (A). Espulsi al 39'st Pristininzi (R), e Fiorino (R) per proteste

Acri - Mancano sette minuti alla fine della gara, escluso il recupero, i quattromila del "Pasquale Castrovillari" (record di presenze per la storia calcistica acrese), incitano i rossoneri. Il Montalto vince, De Luca e compagni pareggiano, l'ipotesi spareggio si avvicina. Ci pensa proprio lui, Paolo Gallo, al rientro dopo un mese, il beniamino locale, il capo cannoniere del girone, a mettere al tappeto un roccioso Roccella ed a regalare, alla fine, la serie D dopo dieci anni esatti. Al 38' Leone si invola sulla destra e crossa al centro, Carobene, fino a quel momento perfetto, si lascia sfuggire la sfera che finisce tra i piedi dell'attaccante rossonero che non perdona. Il "Pasquale Castrovillari", già dalle prime ore del pomeriggio una bolgia, esplode di gioia.
Tra i presenti famiglie al completo, giovanissimi, donne e tantissimi studenti grazie all'iniziativa della società che ha distribuito biglietti gratuiti. Bandiere al vento, fumogeni, urla e fuochi di artificio accolgono l'importante rete di Gallo. Una vittoria meritata ma sofferta. La formazione di Figliomeni, precisa e brava in tutti i reparti, non ha concesso nulla e nel primo tempo ha messo in difficoltà i locali. Pascu e Saffioti lottano su ogni pallone e pungono nelle ripartenze, Favasulli e Romeo presidiano bene il centrocampo. Dall'altra parte Andreoli manda in campo il duo Provenzano-Brillante con dietro Domanico. Prima fazione bella ed avvincente con episodi e capovolgimenti di fronte. Inizia bene la capolista che al 2' con Provenzano va vicina al gol ma il numero nove sciupa sotto porta. Al 4' Principato approfitta di un grave errore di Bonomo e con il sinistro manda di poco a lato, al 25' è De Luca che di testa sfiora il palo mentre al 25' Domanico su calcio di punizione impegna Carobene. Nel secondo tempo l'Acri guadagna terreno grazie anche all'ingresso di Gallo, Roccella in difensiva, i rossoneri chiudono nella metà campo gli ospiti che capitolano a sette minuti dalla fine, poi perdono le staffe e restano in nove. La festa può cominciare.
Spogliatoi.
Manca poco alle 18, lo stadio, pieno in ogni ordine di posto, esplode ed il rettangolo di gioco viene invaso pacificamente. Ci sono famiglie al completo, bambini e familiari dei giocatori. Quest'ultimi vengono denudati, abbracciati ed annaffiati da fresco spumante. Ci sono anche tante lacrime di gioia. Acri torna in serie D dopo dieci anni esatti. Mister Andreoli è sicuramente il principale artefice; "ho vinto tanti campionati ma questo è il primo da allenatore. Vinto con merito e senza regali da parte di nessuno. Anche oggi il Roccella, come giusto che sia, ci ha impegnato a fondo per questo la vittoria è ancora più bella. Dedico la vittoria del torneo alla mia famiglia anche oggi presente ed alla società ed alla tifoseria che per l'eccellenza è un lusso."
E conclude; "siamo stati in testa alla classifica sin dall'inizio per cui penso che meritiamo la promozione, dopo la gara interna con il Montalto abbiamo capito che potevamo lottare anche noi per la serie D. Impegno, sacrificio e risultati hanno fatto il resto." De Luca, il capitano, parla a stento dall'emozione; "qui firmerei a vita, non vorrei lasciare Acri, un pubblico così e un boato come quello ascoltato dopo la rete, sono cose indescrivibili. Dedico la vittoria alla mia fidanzata Ida che sposerò il due luglio."
Gallo è ancora sudato ma contentissimo; "non so se ho vinto il titolo di capocannoniere ma l'importante è che la mia rete ha dato la possibilità all'Acri di tornare in serie D." Uno dei più festeggiati è Perrelli, tornato ai piedi della Sila dopo dieci anni ovvero dall'ultima stagione dei rossoneri in serie D; "sono contento delle mie prestazioni e della vittoria del campionato sofferta ma alla fine meritata e complimenti al Montalto con il quale abbiamo animato l'ultima parte del torneo." Sono le 20 la festa si posta in piazza Sprovieri.




















































































































































































































































































Foto: Gianluca Garotto - Marcello Gencarelli - Marcello Marra.


PUBBLICATO 11/04/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 3255  
Acritrasport, al via la protesta
Da ieri i dipendenti della Acritrasport hanno incrociato le braccia e sono in assemblea permanente. Rivendicano il pagamento di ben undici mensilit Il Comune deve all'azienda qualcosa come oltre 700 ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3296  
Acri presenta reclamo Scaramuzzo: «Mi sembra una cosa all’italiana»
In casa rossonera si continua a lavorare in vista della sfida di domenica contro il Nissa. Ma l'argomento di giornata a sorpresa riguarda il ricorso fatto dalla società rossonera per quando riguarda ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3778  
Rassegna corale polifonica interprovinciale “Cantemus Domino"
Domenica 16 ottobre 2011 l'associazione " Coro Polifonico San Giuseppe" ha accolto le diverse Scholae Cantorum provenienti dalle varie località della Calabria.
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3141  
Bar dello Sport in diretta dallo Sweet Gate
Radio AKR, acrinrete.info e Flip Flop Service organizzano giovedì 10 novembre il secondo appuntamento con la nuova trasmissione sportiva itinerante Bar dello sport. Ancora una volta in primo piano i ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3872  
Recital Pianistico del Maestro Angelo Arciglione
Venerdì 4 novembre, nell'ambito del Premio Nazionale "Vincenzo Padula", si è esibito il pianista acrese Angelo Arciglione.
Leggi tutto