NEWS Letto 3432  |    Stampa articolo

Uffici enel produzione a rischio chiusura

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Non bastava l'ospedale, ora anche l'Enel. Dopo il ridimensionamento effettuato dall'azienda circa quindici anni fa, con la soppressione di alcuni uffici dell'area distribuzione, anche il settore della cosiddetta produzione, rischia di sparire. Le organizzazioni sindacali hanno inviato una lunga missiva ai presidenti Scopelliti e Oliverio ed al sindaco Trematerra.
"Esprimiamo la nostra forte preoccupazione per il futuro assetto organizzativo che l'Enel Produzione vuole dare nel territorio. E' in corso, infatti, una riorganizzazione aziendale che prevede una forte diminuzione di personale che porterà a licenziamenti e cassa integrazione. Quello che preoccupa anche i lavoratori è il futuro assetto lavorativo che, così come prospettato alle Segreterie Nazionali, prevederà l'impiego di una decina di unità rispetto alle attuali quaranta. Si perderà, di fatto, tutta quella capacità di interlocuzione locale che è parte integrante di un corretto ed efficace rapporto col territorio, per non parlare anche dei riflessi economici e delle ricadute occupazionali che, per realtà interne quali Acri, sono estremamente significative. L'ipotizzata ristrutturazione comporterebbe la cancellazione del nucleo idroelettrico di Acri e contestualmente la individuazione di una nuova Unità di Base nella regione Camapania, relegando, pertanto, ad una funzione residuale la realtà Enel Produzione Calabrese. Se è pur vero che Acri, rispetto alla Campania, conta 350 MW installati a fronte dei poco più di 1000 MW di Presenzano, è pur vero che i 1000 MW di quest'ultima sono essenzialmente di pompaggio, nettamente meno redditizi e produttivi dei 350 MW di Acri. Pertanto riteniamo che Acri debba avere pari dignità di Presenzano visto che esistono tutte le capacità professionali e auspichiamo una più attenta valutazione da parte dell' Enel."

PUBBLICATO 28/09/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3757  
Contestazione Delibera di Giunta Comunale n. 186 del 11.11.11 in materia di riordino scolastico relativa all’ AA.SS. 2011 -2012, 2015-2016
Il Comitato cittadino “Là Mucone Rinasce” non condivide la Delibera di Giunta in oggetto poiché ritiene che la stessa, che all’apparenza sembra “lasciare le cose come erano”, in realtà sconvolge tot ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3178  
Servizio di micro nido al via fine mese
L'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Trematerra, grazie ad un finanziamento regionale, vuole dare la possibilità alle famiglie dei lavoratori nelle pubbliche amministrazioni di poter usufr ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3742  
Rotary di Acri, inaugurata la mostra itinerante
Al Museo del Presente di Rende, giovedì scorso, si è tenuto il vernissage della seconda mostra itinerante promossa dal Rotary Club di Acri.
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 4548  
Fc Acri - Noto: 1 - 1
Primo pareggio casalingo stagionale per l'Acri di Ciccio Ferraro. Una gara maschia quella disputata ieri al cospetto di un ottimo Noto. La squadra silana si ritrova in dieci dopo appena 13 minuti pe ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3529  
Sul dimensionamento scolastico: E’ necessario salvaguardare i tre Istituti comprensivi già esistenti
Su impulso della Dirigenza dell'Istituto Comprensivo di San Giacomo d'Acri si è svolta presso la palestra dell'Istituto stesso nella serata di venerdì scorso un'assemblea aperta alla popolazione int ...
Leggi tutto