COMUNICATO STAMPA Letto 2302  |    Stampa articolo

Sibari-Sila. Straface (Fi): "un tavolo di confronto alla Provincia di Cosenza per la celere risoluzione"

Foto © Acri In Rete
Pasqualina Straface
La Sibari-Sila rappresenta un'arteria stradale di vitale importanza, utile per collegare l’Alto Jonio, la Piana di Sibari e la Statale 106 al cuore dell’altopiano Silano, in appena venti minuti. Sono trascorsi oltre vent’anni da quando la Provincia di Cosenza pensò quell’opera e la mise in cantiere per un importo di 21 milioni di euro. Oggi, la questione dell'ammodernamento e dell'adeguamento della Sibari-Sila (Strada provinciale 177) non può essere ulteriormente procrastinata, anche alla luce del progetto da 116 milioni di euro presentato nei mesi scorsi al Governo dalla Provincia di Cosenza tra quelli relativi alla viabilità e alle infrastrutture e inseriti dall’Upi nell’ambito della mappatura delle opere strategiche dal punto di vista socioeconomico, indispensabili per le comunità e per i sistemi economici locali. In tale ottica, è da accogliere con favore la nota della Regione Calabria con la quale è stato nominato il nuovo Responsabile unico del procedimento per il completamento dei lavori di nuova costruzione e parziale adeguamento della SGC Sibari-Sila, I Lotto funzionale tra i Comuni di Acri e San Demetrio Corone, per un ammontare complessivo del progetto pari ad oltre 11 milioni e 700 mila euro. Da qui la necessità e la volontà di chiedere alla Presidente della Provincia di Cosenza, Rosaria Succurro, la convocazione di un Tavolo di confronto tra tutti gli attori sociali e istituzionali interessati alla vicenda". È quanto afferma, in una nota, Pasqualina Straface, consigliere regionale di Forza Italia. "Per quanto riguarda la Sibari-Sila, il progetto interesserà il tratto che attraversa i Comuni di Acri, San Demetrio Corone, Corigliano Rossano, Cassano allo Ionio. È una importante opportunità per la viabilità e per realizzare interventi fondamentali sull’intero territorio provinciale grazie a fondi extra Pnrr. Si tratta di un'opera destinata ad incidere sicuramente sulla qualità della vita dei cittadini e delle imprese, strategica nel rilanciare lo sviluppo del tessuto economico e sociale. Come rappresentante del territorio all'interno del Consiglio Regionale – conclude Straface – sono pronta a fare la mia parte nella celere e definitiva risoluzione dell'annosa questione, ad iniziare dalla richiesta del suddetto Tavolo di confronto, ben consapevole della sensibilità della Presidente Succurro".

PUBBLICATO 20/06/2022





Altri Comunicati

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 748  
la strada è già tracciata
La strada è già tracciata, lo aveva preannunciato in campagna elettorale il riconfermato sindaco Pino Capalbo, e coerentemente con quanto detto dai pubblici comizi sta tenendo fede al suo impegno ve ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 177  
Il potere della parola
Il potere della parola, la sua capacità di trasformazione e cambiamento.  Questo il motivo centrale del nuovo evento promosso dalla Fidapa Bpw sezione di Acri in programma il prossimo 8 ottobre alle ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 819  
Opere pubbliche. I progetti terminati e quelli futuri
Il nostro compito, che poi dovrebbe essere quello di ogni testata giornalistica, è anche quello di stimolare il dibattito ed incalzare maggioranza ed opposizione. Perché non vogliamo
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 830  
Successo di partecipanti e di pubblico per l’autoraduno
Grande successo per il secondo autoraduno ad Acri organizzato da UnoturboclubItalia e TurbatiMotorSpor, domenica 2 ottobre. Si sono recate nella cittadina più di 100 auto turbo benzina
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1180  
Lions Club Acri: screening gratuito della vista e raccolta di occhiali usati
Anche quest’anno, la vista è tra i punti cardine dell’impegno sul territorio di Acri da parte del Lions Club e Leo Club di Acri. Il Lions Club di Acri, da sempre attivo nel sensibilizzare l
Leggi tutto