COMUNICATO STAMPA Letto 1436  |    Stampa articolo

Randagismo. Campagna contro l'abbandono dei cani

Foto © Acri In Rete
Amministrazione Comunale
Promossa dal vicesindaco assessore Anna Cecilia Miele, con delega al randagismo, fortemente sostenuta dal sindaco Pino Capalbo e dall’intera amministrazione comunale, nell’ambito del progetto Zero cani in canile, per il contenimento del randagismo e la tutela degli animali, si avvia anche la campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali. Lo scorso 10 settembre ha avuto luogo con grande successo la campagna di sensibilizzazione all’iscrizione all’anagrafe canina, Microchip day, che rappresenta il primo importante step del progetto, insieme alla campagna del non abbandono. In Italia abbandonare un animale è un reato, eppure sono decine di migliaia gli abbandoni di cani e gatti ogni anno, fenomeno che si intensifica durante l’estate. Ma nel nostro territorio il fenomeno è una costante, che non conosce stagioni … e che fa aumentare in modo esponenziale il numero di cani vaganti e randagi. Per contrastare questo gesto di crudeltà ed inciviltà, perseguito dalla legge e che può causare anche la morte dell’animale, l’Amministrazione comunale di Acri ha organizzato questa campagna di sensibilizzazione, che prevede sia l’affissione in città di manifesti che la diffusione sui social. La campagna porta lo slogan ‘Se tu non mi abbandoni … io non sarò randagio’, con hashtag #iononabbandono e #miprendocuradite. I protagonisti dei manifesti sono cani del nostro territorio, randagi ed abbandonati, che sono stati adottati ed oggi vivono felici con i loro padroni, che li accudiscono e si prendono cura di loro. Ognuno è responsabile del fenomeno del randagismo, nel momento in cui non si prende più cura di loro e ha in carico il benessere degli animali, dell’ambiente e della cittadinanza. A questa fase di sensibilizzazione seguiranno controlli su tutti i cani di proprietà per la verifica della registrazione all'anagrafe canina e possesso di regolare microchip. In caso di inosservanza di quanto stabilito dalla normativa vigente verranno irrogate le sanzioni previste. Una Task-force con carabinieri forestali, guardie provinciali e polizia municipale sarà composta al fine di effettuare controlli e verificare che sul territorio sia garantita la tutela del benessere degli animali. Intanto, partita anche la promozione della campagna educativa nelle scuole del progetto CONFIDOINTE. Altri prossimi steps: mappatura e sterilizzazione dei cani delle aree rurali ed urbane; campagna informativa sulla corretta gestione degli animali. Occuparsi del proprio amico a quattro zampe è un atto di amore che deve durare tutta la vita. Abbandonarlo è un atto di crudeltà e di non rispetto della propria comunità e dell’ambiente!

PUBBLICATO 15/09/2022





Altri Comunicati

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 678  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente assemblea dei soci, un programma ricco di iniziative ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1691  
Ospedale, qualcosa si muove?
In attesa di conoscere i contenuti del nuovo atto aziendale, il Comitato "Uniti per....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 751  
Il gruppo di Sinistra Italiana non ce la fa proprio a fare il ruolo di opposizione
Ancora una volta, il partito di Sinistra Italiana perde l’occasione di essere una forza politica credibile in seno al Consiglio Comunale. In merito all’ articolo pubblicato di Sinistra Italiana, che ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 416  
Da Parigi ad Acri. Il sassofonista internazionale Malagnino agli Amici della Musica
Grande attesa per il concerto finale della masterclass di perfezionamento di sassofono tenuta da Alessandro Malagnino per gli Amici della Musica di Acri. Il pluripremiato sassofonista, secondo class ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 799  
Lo odiano, ma l’hanno fatto vincere!
Continua l'attacco al nostro partito in questi giorni, questa volta è il turno di S.I.. Poche le considerazioni da fare: S.I. poteva mandare letteralmente questo sindaco a casa, ma ha preferito non ...
Leggi tutto