COMUNICATO STAMPA Letto 991  |    Stampa articolo

Lo odiano, ma l’hanno fatto vincere!

Foto © Acri In Rete
Forza Italia - Acri
Continua l'attacco al nostro partito in questi giorni, questa volta è il turno di S.I..
Poche le considerazioni da fare: S.I. poteva mandare letteralmente questo sindaco a casa, ma ha preferito non farlo evitando l’apparentamento, venendo meno alla parola data oltre che alla volontà dei tanti cittadini che avevano sposato quel progetto. Se Capalbo oggi è sindaco lo deve in gran parte a questo partito, che gli ha permesso di cavalcare la "bugia" della maggioranza già ottenuta. La città questo lo sa, e lo sa anche la maggioranza di S.I. E venite a darci lezioni?! Basta leggere l'articolo del Dott. Zanfini nel quale ha ricostruito come sono andati quei giorni, quando si è consumato il “tradimento” che si è tradotto nel grande assist a Capalbo.
La frase “abbiamo fatto bene a non fare l’apparentamento” equivale a dire “abbiamo fatto bene a consegnare nuovamente Acri a Pino Capalbo”. Complimenti!
Continuano ad attaccare FORZA ITALIA ma si professano nemici giurati di un sindaco che così facendo RINFORZANO ogni giorno, basti pensare alle mancate risposte di Capalbo: lo “odiano” con le parole, ma lo favoriscono nei fatti! Miopia politica.
La miopia politica di questi signori è tale da impedirgli di lavorare nell'interesse della città, preferendovi sempre i propri. Oggi come a giugno di due anni fa. Cosa che non fa e non farà MAI Forza Italia, partito nato nell’interesse di Acri e che ha come obiettivo prioritario quello di mandare a casa questo sindaco, creando però un’alternativa valida nel breve e medio periodo.
Altra riflessione riguarda il sindaco, che ha avuto la capacità di farsi ricordare solo per “l'odio politico” che è riuscito a generare nei suoi confronti, a tal punto da far diventare bersagli politici (e non solo) anche tutti quelli che sostengono una delle rarissime proposte positive fatte da questa amministrazione, e che a tal proposito osano anche farci un viaggio istituzionale, per incontrare presso il Ministero della Giustizia un Viceministro del proprio partito, il tutto fatto alla luce del sole, a proposito di trasparenza.
Queste sono parte delle macerie che questi 10 anni di amministrazione Capalbo lasceranno ad una città in rapido declino.
Ma continuate pure, amici di S.I., a fare critiche stupide con articoli pretestuosi contro Forza Italia ed a rinforzare il vostro “amico” Capalbo, che ha potuto contare su di voi nel momento di estrema necessità e continua ad avere un alleato fidato. Noi continueremo sulla nostra strada, voi ne renderete conto alla città.

PUBBLICATO 18/02/2024





Altri Comunicati

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 205  
La casa di Abou Diabo e Liberaccoglienza a sostegno di Maysoon Majidi
In occasione del Festival “Frontiere”, sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza, organizzato dall’Associazione Migrantes, dall’11 al 14 aprile 2024 a Cosenza, gli operatori de “La Casa di Abou D ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 474  
Ospedale. Il M5S propone lo spoke di montagna
In riferimento alle ultime vicende in materia di sanità ospedaliera, il Gruppo Territoriale del Movimento 5 Stelle di Acri e il Coordinatore M5S della Provincia di Cosenza Giuseppe Giorno esprimono ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 571  
Ospedale di Acri, epilogo finale?
Dopo l'emanazione dell'ormai noto D.D.C. n.78, contenente le linee guida per il riordino della sanità calabrese, rispetto al precedente decreto commissariale del 2017, è ormai assodato che il nosoco ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 498  
Forza Italia mistifica la realtà
IL GRUPPO di Forza Italia  è in affanno, completamente assente nel dibattito a difesa del nostro ospedale e dei servizi socio-sanitari. Un Gruppo che mistifica la realtà dei fatti, che offende le mi ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 808  
Capalbo strumentalizza sulla pelle dei cittadini
Continua la strumentalizzazione politica messa in atto dal Sindaco sul tema ospedale. Appena conclusa la visita presso “il parcheggio" della cittadella regionale, una allegra scampagnata promossa da ...
Leggi tutto