OPINIONE Letto 841

"I mezzi per vivere la vita". Amore, entusiasmo, parola, silenzio: = vivi la vita


Foto © Acri In Rete



Amore: “Anche se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, anche se avessi il dono delle profezie e tanta fede da spostare le montagne, ma non ho l’amore, sono un nulla”(San Paolo). L’amore è l’energia più necessaria in questo mondo, dove c’è amore tutto arde d’importanza perché tutto pervade e tutto riempie. Dove l’amore è assente, il vento di tramontana è più freddo. L’amore vero è sempre in crescita, tutto muove e rende l’uomo saggio. Solo l’amore frustrato gode dell’infelicità altrui perché ha il cuore in disordine. L’amore vero non è mai pigro e mai si lascia contagiare dall’ipocrisia. Dall’amore vero sboccia l’entusiasmo, da molti ritenuto “speciale legame con Dio”, fa sentire forti e rende capaci di raggiungere la meta. Questa strana forza spinge sempre alla conclusione. L’entusiasmo si manifesta precocemente nei bambini: la bambina fa danzare la bambola, il bambino fa marciare il soldatino di piombo. Forza grande è l’entusiasmo, anima e travolge. Amore ed entusiasmo generano una misteriosa corrente capace di accogliere il bene e allontanare il male. Amore è la stessa vita di Dio, entusiasmo ne è la scintilla più vistosa. La parola è la forza creatrice di Dio. Tutto il creato parla e canta la magnificenza del Creatore. La terra parla e canta col linguaggio dei fiori a Primavera. Parla e canta con l’ondeggiare del campo di grano in Estate . Parla e canta con i colori e sapori d’Autunno. Non resta neppure silenziosa quando la neve si posa dolcemente sulla terra. Parla il vento portando messaggi di terre lontane. Parla a voce alta il tuono. Parlano silenziosamente le stelle lontane. Particolarmente soave è il parlare della rosa appena sbocciata. Anche il tuo cuore parla , devi solo imparare ad ascoltarlo. Per ascoltare la voce del cuore necessita silenzio. Tutta la tua vita è scritta nel silenzio: passato, presente e futuro. Anche il silenzio richiede ascolto , diversamente i consigli della vita volano lontano. Chi ascolta il silenzio ben presto impara a percepire il messaggio del rumore, che è respiro del creato. Quando il tuo cuore parla con Dio è preghiera. Quando parla col tuo simile è scambio d’amore. Quando il tuo cuore parla con te, il silenzio ascolta. Non del tutto, ma quasi sicuro che il Signore abbia soffiato la vita in Adamo ed Eva non con l’imperativo, con il congiuntivo “vivas”. La vita è ciò che maggiormente aderisce a Dio, è la sua essenza. Quando diciamo “vivas” esprimiamo l’augurio che la scintilla che viviamo nel tempo ritorni a far parte di quella vita che mai viene meno. Anche l’Angelo Custode dirà “vivas” quando ti riporterà davanti al Datore della vita. “Vivere” viene a significare il trascorrere l’esistenza in relazione al tempo, al luogo, alle condizioni che la stessa vita richiede. Tutto il creato vive, in maniera più speciale vive l’uomo perché ha nel cuore una speranza sublime: “vivo e vivrò”. Sia la tua vita inno all’Amore, la tua Parola canto, il tuo Silenzio ascolto, l’entusiasmo tua forza portante. Sono poche le esigenze basilari della vita: nutrizione – respirazione – riproduzione, esigenze previste e benedette dal Datore della vita. Bellissimo il proverbio brasiliano “L’anima dorme nella pietra, sogna nel fiore, si desta nell’animale, si accorge di essere sveglia nell’essere umano”. P.Leonardo Petrone

PUBBLICATO 13/02/2022  |  © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

EDITORIALE  |  LETTO 1858  
L'amministrazione comunale cede alle tentazioni di Malena
Alla fine l’amministrazione comunale ci ha ripensato ed ha deciso di sostenere con il proprio patrocinio (per patrocinio si intende una forma sim ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1375  
La ''civiltà'' ed il culto dei morti
Permettetemi di prendere spunto dalla “lettera aperta” che il mio caro amico Vincenzo Rizzuto indirizzava al sindaco (la trovate qui) per esprime ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 862  
Le reliquie di Sant’Angelo d’Acri in peregrinatio negli Stati Uniti
Ottobre è il mese che ha visto la nascita e la morte di Angelo d’Acri (19 ottobre  1669, Acri - 30 ottobre 1739, Acri), beatificato da Papa Leone ...
Leggi tutto

IL FATTO DEL GIORNO  |  LETTO 2132  
Vicenda Malena. Dalla locandina spariscono Comune, Lions, Pro Loco, Fidapa, Maca e Rotary. Le bacchettate di Marziale
Alla fine Cineincontriamoci è stata costretta a fare marcia indietro ed a divulgare una nuova locandina dalla quale spariscono Comune, Lions, Ro ...
Leggi tutto

IL CASO  |  LETTO 3203  
La pornostar Malena ad Acri. Comune, Lions, Fidapa, Rotary, Pro Loco e Maca prendono le distanze
Ammettiamo la nostra ignoranza; fino a mercoledì sera non sapevamo dell’esistenza di Filomena Mastromarino in arte Malena, di professione pornost ...
Leggi tutto

ADV