COMUNICATO STAMPA Letto 1080

Le reliquie di Sant’Angelo d’Acri in peregrinatio negli Stati Uniti


Foto © Acri In Rete



Ottobre è il mese che ha visto la nascita e la morte di Angelo d’Acri (19 ottobre  1669, Acri - 30 ottobre 1739, Acri), beatificato da Papa Leone XII e canonizzato il 15 ottobre 2017 da Papa Francesco.
Ed è proprio in questo periodo che nella città di Acri, in provincia di Cosenza, si rende omaggio alla figura del Santo, sacerdote dell’ordine dei frati minori cappuccini. I festeggiamenti solenni a cui i frati cappuccini dedicano gran cura vedono una partecipazione rilevante da parte della comunità acrese, profondamente devota al suo santo patrono, e richiamano migliaia di fedeli che si recano nell’imponente Basilica a Lui consacrata.
La figura di Sant’Angelo racchiude in sé non soltanto il messaggio d’evangelizzazione e carità cristiana ma rappresenta Colui che ha combattuto contro le proprie fragilità e tentazioni, prima di trovare totalmente in Cristo la sua strada. Il suo esempio e i suoi insegnamenti assumono grande rilievo e importanza nel mondo di oggi, sempre più confuso e che ha smarrito Valori e Fede, perdendosi nella caducità e nell’effimero.
Da questa riflessione e pensiero è nata la Fondazione Sant’Angelo che ha inteso farsi portatrice del messaggio e della conoscenza del Santo di Acri oltreoceano, tra i cattolici americani. Come Sant'Angelo, che nei suoi tempi travagliati dalla povertà e dalla disuguaglianza operava sporcandosi le mani, anche la Fondazione vuole ripercorrere, seguendo il modello ispiratore, il percorso nel prendersi cura dei deboli e bisognosi e come nutrimento d'amore e di conforto.
I fondi raccolti, in sintonia con i Frati Minori Cappuccini di Calabria, eredi spirituali della Sua gloriosa testimonianza, sono utilizzati per sostenere iniziative sanitarie, educative, sociali, religiose e culturali volte a influenzare e promuovere la conoscenza pubblica degli insegnamenti, dell'eredità e dell'importanza di Sant’Angelo.
In questa direzione abbiamo organizzato la Peregrinatio delle reliquie del Santo che si terrà dall’8 al 20 novembre a.c., presso le diocesi e le parrocchie che ne hanno fatto espressa richiesta, tra New York, New Jersey, Rhode Island, con la presenza di Padre Francesco Donato, Superiore del Convento dei cappuccini di Acri.
Un momento di fede e promozione della spiritualità francescana attraverso la vita e l’opere di Sant’Angelo, il quale fu invocato e chiamato “Angelo della Pace”, perché la sua parola toccava il cuore delle persone e queste spontaneamente si riconciliavano con Dio. Questo è lo spirito con il quale abbiamo voluto organizzare l’iniziativa, un primo appuntamento che siamo certi richiamerà, intorno alla figura del Santo, tanti fedeli e che si ripeterà negli anni

PUBBLICATO 05/11/2022  |  © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1177  
Ospedale di Acri, Straface: «Tac nuovamente in funzione. A breve anche la risonanza magnetica»
L’annuncio del consigliere regionale e presidente della Commissione Sanità: «Il Beato Angelo merita grande attenzione, eroga servizi sanitari su ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2095  
Con la Carta del docente hanno comprato elettrodomestici
La guardia di finanza ha eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti di un.... ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 411  
Si ritorna a votare per le Province?
A grandi e spediti passi verso il ritorno al voto popolare per le Province, ovviamente comprendendo anche un riordino e un recupero totale delle ...
Leggi tutto

CREDENZE  |  LETTO 202  
Maschere apotropaiche di Calabria
Fin dai tempi più antichi,l'uomo ha creduto agli influssi negativi del malocchio e, per questo motivo, in diverse culture, da quella greca a que ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 185  
Il Touring Club Cosenza attratto dal Maca
Nella mattinata di Domenica 22 c.m. un gruppo di soci del Touring Club di Cosenza ha visitato il Museo MACA di Acri (Cs). ...
Leggi tutto

ADV