SPORT Letto 2199

Il punto sull’Eccellenza. Stagione di record negativi


Foto © Acri In Rete



Ieri pomeriggio, al termine della partita Acri/Gioiese (0-4), sportivi, tifosi e genitori dei giovani calciatori hanno tirato un sospiro di sollievo: finalmente è finita una stagione tribolata fatta solo di amarezze e record negativi.
L’immagine allegata a questo scritto ritrae i due maggiori protagonisti (in negativo) di questo campionato.
Mario Stumpo
per tutti Carlo, presidente (dal 2020) dell’Asd Città di Acri, ultimamente anche allenatore, magazziniere, autista, massaggiatore, cassiere e Luigi Maiorano, per tutti Gino, assessore allo sport della giunta Capalbo.
I numeri sono impietosi; per i rossoneri 2 vittorie, 4 pareggi e ben 24 sconfitte, 12 le reti realizzate, 84 quelle subite.
Una stagione da dimenticare al più presto, una delle più brutte della lunga storia calcistica acrese.
Una retrocessione amara subita tra l’indifferenza generale
.
L’unica nota positiva i ragazzi, per la maggior parte locali e qualcuno anche bravino, che hanno permesso all’Asd Città di Acri di giocare le partite evitando penalizzazioni ed esclusioni.
Dopo un avvio discreto, i rossoneri, complice una campagna acquisti da terza categoria, hanno perso terreno e a dicembre molti elementi hanno preferito cambiare aria. Così come alcuni dirigenti.
Stumpo, indimenticabile ex rossonero ed ex della gloriosa Morrone, è restato al suo posto sfidando le intemperie.
Ieri ha detto che la sua squadra sarà protagonista in positivo nel prossimo torneo di Promozione. Ce lo auguriamo anche noi ma siamo diffidenti.
Più volte sollecitato da Acri In Rete, Stumpo ha preferito il silenzio.
Non una parola su quanto accaduto a dicembre e nemmeno una sui suoi amici amministratori che a fine agosto hanno interdetto al pubblico lo stadio (ancora oggi chiuso).
Spalti vuoti, casse vuote, né tifosi, né sponsor, impensabile salvarsi in un campionato difficile e costoso come quello di Eccellenza.
Intanto siamo a maggio e all’orizzonte non si intravedono novità.
L’assessore allo sport Maiorano, ricordato per essere stato il sindaco del dissesto finanziario del comune (2011-2012), certificato dalla Corte dei conti, nel suo vasto curriculum politico potrà vantare anche questa amara retrocessione ma ora ha il dovere di convocare quanti sono interessati a realizzare un progetto serio e credibile.
Per la cronaca il campionato è stato vinto dalla Gioiese, si terrà un solo play off, Brancaleone/Scalea e la vincente sfiderà la Promosport.
I play out saranno Gioiosa/Gallico e Sersale/Bocale.

PUBBLICATO 01/05/2023  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

CRONACA  |  LETTO 2226  
Un anno fa la tragedia di Carnevale
Doveva essere un giorno di allegria, l’ultimo, trascorso con gli amici a..... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 582  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 616  
Acri e la solidarieta’ senza latitudini
Le miglia percorse sono il segno di latitudini e di come sia vasta questa terra. Le miglia percorse non contano nulla, terra era, terra è ancora ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 272  
Cosenza. Seconda edizione dell’ Amarcord calcistico fra squadre di prima categoria di tutta la provincia
Si concretizza l’Amarcord calcistico (2^ edizione) programmato dal Delegato della Commissione Cultura e Sport Mimmo Frammartino del Comune di Cos ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1610  
Ospedale, qualcosa si muove?
In attesa di conoscere i contenuti del nuovo atto aziendale, il Comitato "Uniti per.... ...
Leggi tutto

ADV