OPINIONE Letto 1896

Brevi riflessioni sul Nucleo Interno di Valutazione del comune di Acri


Foto © Acri In Rete



La nota redazionale apparsa qualche giorno addietro sulla pagina facebook di Acri in Rete, nella mia qualità di Presidente del Nucleo Interno di Valutazione del Comune di Acri, mi obbliga alle seguenti precisazioni e considerazioni:
giova in primis sottolineare che lo scrivente conserva tutt’ora la carica di Presidente del N.I.V., non avendo rassegnato alcuna dimissione.
Ricordo ancora come lo scrivente, unitamente agli altri due membri del Nucleo, sia stato NOMINATO dal Sindaco del Comune di Acri, sulla scorta dei titoli posseduti ed elencati nei rispettivi curricula, non risultando, dunque, vincitore/i di alcun concorso.
Il bando prevedeva tra i requisiti quello dell’esperienza giuridica nel settore afferente anche la valutazione della performance dei dipendenti della Pubblica Amministrazione.
Ebbene, tra tutti i partecipanti al bando, solo lo scrivente ed un altro candidato erano e sono in possesso del suddetto requisito dell’esperienza ed a seguito dell’esposto (nessun Ricorso) presentato da quest’ultimo e indirizzato al Segretario comunale e al Dipartimento della Funzione Pubblica, gli altri due membri del Nucleo hanno rassegnato le loro volontarie dimissioni.
Preme altresì evidenziare che la stragrande maggioranza dei partecipanti al bando risultavano essere stati candidati, nei vari schieramenti, all’ultima competizione elettorale amministrativa del Nostro comune, restando ovviamente esclusi solo il sottoscritto, i due componenti che hanno rassegnato le dimissioni e l’autore dell’esposto che, tra l’altro, risulta essere dipendente a tempo indeterminato della Pubblica Amministrazione, ragion per cui, la sua eventuale nomina a componente del N.I.V. avrebbe comportato la previa autorizzazione dell’ente datore di lavoro, oltre a richiedere la sua presenza in loco, dettata dalla necessità di svolgere assiduamente i compiti propri del N.I.V. tra i quali non vi è solo quello di valutare (non giudicare) l’operato dei dipendenti comunali (in primis, dei dirigenti), ma soprattutto il contributo ed il ruolo che detto Nucleo è chiamato ad assumere nell’ambito del controllo strategico e di gestione, attraverso i quali occorre valutare se gli obiettivi generali fissati dagli organi dell’Ente siano realmente realizzati in conformità a criteri di efficienza ed economicità, tenendo conto anche dell’impatto delle politiche pubbliche sul territorio e sulla popolazione amministrata.
Ruoli e funzioni quelle del N.I.V. che, ripeto, richiedono una presenza quasi quotidiana dei suoi componenti all’interno della casa comunale, interfacciandosi proficuamente con gli organi di governo.
Sicuro di avere chiarito gli esatti termini della vicenda de qua, cordialmente saluto.

PUBBLICATO 03/06/2023  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

CRONACA  |  LETTO 2300  
Un anno fa la tragedia di Carnevale
Doveva essere un giorno di allegria, l’ultimo, trascorso con gli amici a..... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 607  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 656  
Acri e la solidarieta’ senza latitudini
Le miglia percorse sono il segno di latitudini e di come sia vasta questa terra. Le miglia percorse non contano nulla, terra era, terra č ancora ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 280  
Cosenza. Seconda edizione dell’ Amarcord calcistico fra squadre di prima categoria di tutta la provincia
Si concretizza l’Amarcord calcistico (2^ edizione) programmato dal Delegato della Commissione Cultura e Sport Mimmo Frammartino del Comune di Cos ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1628  
Ospedale, qualcosa si muove?
In attesa di conoscere i contenuti del nuovo atto aziendale, il Comitato "Uniti per.... ...
Leggi tutto

ADV