POLITICA Letto 1425

Pd, Festa dell’Unità disertata da tanti big


Foto © Acri In Rete



Non manca certo la voglia, al Pd, di costruire una casa solida e dalle fondamenta ben piantate nel terreno.
Una dimora sicura, insomma, capace di tenere a debita distanza le intemperie, salvo, poi, scoprire che pioggia e temporali scaturiscono proprio all’interno del focolare domestico, dove Lari e Penati sovente bisticciano.
E così può capitare che una Festa dell’Unità trovi poca rispondenza nei fatti, sminuendo il significato vero dell’evento. Che in sé racchiude il desiderio e la vocazione di mantenere coesa una coalizione, coinvolgendo, nelle discussioni di partito, soprattutto la base, l’ossat ura di ogni forza istituzionale. Nella pratica, però, diventa un esercizio complicato riunire sotto lo stesso tetto le varie anime di una famiglia politica.
E questo accade anche nel Pd locale, poiché la frattura nata tra la Federazione bruzia e i consiglieri regionali democrat eletti in riva al Crati è lontana dall’esssere rimarginata.
Lunedì e martedì scorsi ad Acri, infatti, in occasione della Festa dell’Unità provinciale, la componente cosentina del Pd assisa tra i banchi della Cittadella, formata da Franco Iacucci e Mimmo Bevacqua, era assente, nonostante l’iniziat iva sia stata partecipata, in virtù della presenza del segretario regionale, Nicola Irto e della parlamentare Paola De Micheli, pronti a lanciare l’appello alla compattezza soprattutto in vista degli imminenti appuntamenti con le urne.
Invito reiterato anche dal segretario provinciale, Vittorio Pecoraro, che se da una parte è rimasto vivamente soddisfatto dall’esito della manifestazione (per alcuni, comunque, la partecipazione non è stata così ampia), dall’altro si è detto rammaricato dinanzi a quelle sedie vuote, riferendosi a Iacucci e a Bevacqua, saliti ormai da tempo sull’Aventino a contestare la squadra messa in campo da Pecoraro, allestita per affiancarlo nell’i n c a r i co di inquilino della Federazione, appunto, orfana dell’area afferente ai due consiglieri regionali e scarsamente rappresentativa pure dell’alveo riconducibile all’ex sub-commissario, Maria Locanto, a quanto pare non invitata, come anche l’associazione Controcorrente di Antonio Tursi, che sarà, quest’ultimo, domani ad Acquappesa alla presentazione del libro dell’on. Giuseppe Pierino su Fausto Gullo.
Hanno guadagnato, invece, la cittadina silana, accolti dal sindaco Pino Capalbo, dal consigliere comunale, Franca Sposato, in qualità di membro della segreteria regionale e dalla segretaria del circolo cittadino, Ines Starface, i sindaci di Cosenza e Cassano, Franz Caruso e Gianni Papasso, l’ex consigliere regionale, Carlo Guccione, l’ex deputato Enza Bruno Bossio e il segretario calabrese della Cgil, Angelo Sposato.
Numerosi gli spunti di riflessione circa, per esempio, i temi della sanità e del salario minimo, tutti di stretta attualità, con il Pd proiettato verso le sfide future: imminenti le Europee e le amministrative in alcuni centri importanti del Cosentino, della levatura di Corigliano Rossano e di Mont alto.
Sullo sfondo restano malumori e divisioni tra componenti del medesimo schieramento, chiamate ad essere più presenti da Vittorio Pecoraro «bisogna mettere da parte le polemiche» e a vivere «la vita di partito».
I rapporti ormai incrinati, ad ogni modo, generano dubbi sull’impostazione di una unità al momento solo aleatoria, con Iacucci e Bevacqua a rintuzzare le critiche all’indirizzo del segretario provinciale, reo, secondo loro, di non organizzare riunioni allargate ed essere poco presente sul territorio, seppure proprio le Feste dell’Unità abbiano carattere itinerante, iniziate da Amendolara e proseguite ad Acri, passando, tra qualche giorno, per Spezzano della Sila e toccando altre località sparse tra lo Ionio e il Tirreno.

PUBBLICATO 25/08/2023  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 801  
Acri nel Paese delle meraviglie: la Regina di cuori declina l'invito per il thè
Mi appello all' intelligenza di tutti coloro che hanno investito tempo ed.... ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 232  
A proposito della toponomastica storica sandemetrese
È risaputo che la toponomastica storica sandemetrese è stata elaborata dal poeta.... ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1227  
Consiglio comunale. Scintille e accuse reciproche tra Capalbo e l'ex sindaco Bonacci
Al posto dei consiglieri comunali tutti e della giunta, non saremmo contenti all’indomani del consiglio comunale dello scorso 11 aprile. L’assis ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 237  
La casa di Abou Diabo e Liberaccoglienza a sostegno di Maysoon Majidi
In occasione del Festival “Frontiere”, sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza, organizzato dall’Associazione Migrantes, dall’11 al 14 april ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1216  
Ristrutturazione del pronto soccorso. Ecco come diventerà
Oltre un milione di euro per la ristrutturazione del pronto soccorso. Nelle venti pagine della relazione tecnica dell’Asp si legge, tra l’altro, ...
Leggi tutto

ADV