COMUNICATO STAMPA Letto 1562

Acri: la maggioranza non risponde sulla vicenda dell'eolico


Foto © Acri In Rete



Il Sindaco e la sua maggioranza, oramai in modo chiaro, privi di argomenti su una vicenda (quella dell’insediamento di parchi eolici in territorio di Acri e a ridosso del Parco Nazionale della Sila) continuano a non rispondere nel merito alle osservazioni che, a nome dei gruppi di opposizione, ha sollevato il nostro Consigliere Avv. Angelo Cofone.
Anzi, tentano in modo maldestro, coinvolgendo anche chi dovrebbe svolgere un ruolo “super partes” come il Presidente del Consiglio Comunale, di confondere le acque con offese e attacchi personali della peggiore specie, dimostrando ancora una volta un certo nervosismo a discutere di una questione serissima, che appare sempre di più un affare che un esempio di politica per il bene comune, che minaccia fortemente paesaggio e ambiente e che non  ha nessuna sostenibilità anche dal punto di vista economico e dell’idea di uno sviluppo possibile per la città di Acri.
Qualcuno forse pensava ad un partito, il nostro, SINISTRA ITALIANA, meno fermo e deciso sulle proprie posizioni, più propenso alla chiacchiera e all’inciucio. Per questo si spiegano nei nostri confronti delusione e rabbia, invettive e attacchi incomprensibili, anche nei confronti del nostro Segretario Nazionale, con il quale la Segretaria del PD ha aperto un dialogo per la costruzione dell’alternativa nel nostro Paese.
Cosa possibile e augurabile, solo se il Partito Democratico saprà anche in periferia cambiare metodi e imporre trasparenza nella gestione della cosa pubblica. La coerenza per noi è fondamentale ad Acri e in Italia.
Non intendiamo rispondere ai pretesti di una maggioranza che accusa per non essere accusata, che tenta di creare confusione per non rispondere delle proprie azioni amministrative e di scelte poco chiare, se non incomprensibili.
Una sola cosa la vogliamo affermare con chiarezza: SINISTRA ITALIANA, a tutti i livelli, continuerà a battersi per la trasparenza, la democrazia e la libertà; così come sarà al fianco delle compagne e dei compagni di Acri, a partire dal suo esponente in Consiglio Comunale, nelle battaglie di civiltà e in difesa degli interessi dell’intera comunità acrese.
Tutto il resto è noia!

PUBBLICATO 03/11/2023  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 321  
In memoriam di Vincenzo Rizzuto
Vincenzo Rizzuto, nato ad Acri nel 1940, lavorò nella bottega del padre armiere prima di conseguire la laurea in Filosofia e Storia all’Universit ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 240  
Rifiuti: tra inquinamento e miseria culturale
Nel territorio di Acri, nonostante la comunità risulti essere virtuosa nella raccolta differenziata, il fenomeno di abbandono selvaggio dei rifiu ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 5551  
Acri. Con due euro vince 3mila euro al mese per venti anni
La fortuna ha baciato un giocatore del punto vendita Sisal Market Tabacchi Bellino situato in Via Beato Giovanni XXIII, 79. Durante il concorso N ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2246  
Ecco il nuovo Cda della Fondazione Padula tra conferme e new entry
Nei giorni scorsi è stato rinnovato il consiglio di amministrazione della Fondazione Padula. Presidente è il riconfermato Giuseppe Cristofaro, al ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 722  
In testa alla classifica
Domani la squadra del  Città di Acri, ritorna a giocare sul  parquet del  nuovo PalaSport da capolista.  Aver conquistato il vertice delle classi ...
Leggi tutto

ADV