SPORT Letto 3684

Cariati - Olympic Acri 0 - 5


Foto © Acri In Rete



Cariati: Perini 5, Fazio 5, Lonetti 5, Fortino 6, Campana 4, Scarpello 6, Torchia 5 (46' Rinzelli 5), Filareti 5 (60'st Siciginano 5), Izzo 6.5, Tedesco 6.5, Labonia 6 (46' Prisco 5). Allenatore: Filareti

Olympic Acri: Lorè 6, Viteritti 7, Lamirata 6, Fabio 7 (76' st Giudice 6), Lumi 7, Tedesco 6, G. Ferraro 7.5, Bisignano 7 (82' st Azzinnari sv), Provenzano 7.5 (71' st Visani), La Canna 7, Ritacco 7. Allenatore: Pascuzzo

Marcatori: 9' G. Ferraro, 39' Provenzano, 45' G. Ferraro, 70' Provenzano, 81' Ritacco.
Arbitro: Avolio di Rossano 6

Cariati - La dodicesima vittoria stagionale conferma l'Olympic Acri al terzo posto della classifica con pieno merito.
Il muro del Cariati resiste appena 8', poi il primo gol personale di G. Ferraro rompe l'equilibrio del match e incanala l'incontro in netto favore dei gialli di mister Pascuzzo. La compagine ospite, trascinata dal tandem G. Ferraro-Provenzano continua a macinare punti, successi e gol.
Va detto comunque che il collettivo dell'Acri è stato il migliore visto a Cariati sia per volume di gioco, sia per geometrie e soprattutto per la spettacolarità delle manovre.
Ad inizio di gara la compagine ospite ha comunque stentato alquanto soffrendo il forcing del Cariati ma il tecnico ospite, Mario Pascuzzo, è stato bravo nel cambiare subito l'assetto della propria squadra, riuscendo non solo a passare in vantaggio addirittura a siglare altre due reti di ottima fattura al 39' e al 45' prima con Ferraro e poi con Provenzano che hanno spostato drastica-mente l'ago della bilancia a proprio favore.
La squadra ospite trainata da un super Provenzano e supportata brillante da G. Ferraro, autore entrambi di una doppietta, ha ampiamente dimostrato di essere stata la squadra migliore vista al comunale di Cariati.
La compagine del presidente Scigliano ad inizio ripresa ha tentato di reagire aggredendo gli avversari con determinazione cercando in tal modo quanto meno di rientrare in partita, ma la tetragona retroguardia dell'Olympic ha retto senza difficoltà il forcing dei locali.
Al 65' su azione di contropiede ad opera del team di casa, Izzo veniva falciato in area da un difensore ospite senza che il direttore di gara fischiasse la massima punizione.
Inutili e vane le proteste dei biancoazzurri. A farne le spese è stato il centravanti Campana espulso appunto per eccessive proteste.
A questo punto la gara perde di vivacità e la compagine ospite ne approfitta per arrotondare il risultato con altre due reti portando il bottino a una "manita", e rendendo eccessivo il passivo a carico di un Cariati generoso pur se confusionario.

PUBBLICATO 13/02/2017  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 286  
Questione ospedale, dietrofront dell’Amministrazione?
L’esito dell’ultima seduta della commissione sanità allargata non è stato positivo. Si è avuta la percezione di... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 504  
Il presidente di Sinistra Italiana Nichi Vendola ad Acri
Nichi Vendola, presidente di Sinistra Italiana è stato in Calabria due giorni per parlare... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 284  
Primo Festival nazionale del dialogo filosofico, fra i partecipanti due Istituti calabresi
Portare il dialogo filosofico all’attenzione di tutto il territorio nazionale, partendo dalla scuola dell’infanzia.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 739  
Il Lions Club Acri mette in scena la seconda edizione del Processo Simulato
Il Lions Club Acri sotto la guida del Presidente Avv. Raffaela Bruno, ha voluto, nella “Settimana della Legalità Lions” mettere in scena la II^ e ...
Leggi tutto

LETTERE ALLA REDAZIONE  |  LETTO 1205  
La “buona sanità” della chirurgia Falcone
Da una nostra lettrice, riceviamo e pubblichiamo. Sono ormai ben noti lo spessore professionale e le doti umane di Bruno Nardo, professore unive ...
Leggi tutto

ADV