SPORT Letto 3310

Olympic Acri - Aprigliano 0 - 0


Foto © Acri In Rete



OLYMPIC ACRI: Spingola sv, Mancino 6, Viteritti 6, Fabio 6 (87° Visani sv), Luzzi 6, Tedesco 6, Ferraro 5.5, Bisignano 6, Provenzano 5.5 (75° Ritacco sv), La Canna 5.5, Azzinnari 5.5 (89° Garofalo sv). Allenatore: Pascuzzo
APRIGLIANO: Mauro 6, Bozzo 5.5, Ruffolo 5.5, Sidoti, Paciola 5.5, Tarantino 5.5, Perri 5.5 (56° Barberio sv), Lepore 6, Federico 5.5, Nicoletti 5.5,  Stillitano 5.5. Allenatore: Domanico

ARBITRO: De Luca di Paola 5.5 (Assistenti: Paradiso di Lamezia T. e Mascali di Paola)
NOTE: Circa 200 spettatori. Ammoniti: La Canna, Provenzano e Viteritti (OA), Stillitano e Sidoti (B). Angoli: 4-2. Rec. 1°, 2°

Acri – Brutto pareggio per la formazione di mister Pascuzzo che impatta contro un Aprigliano volenteroso che nell’arco dei novanta minuti non è mai riuscito ad impensierire la formazione di casa.
Dopo la roboante vittoria di domenica contro il Cariati, la formazione di Pascuzzo cercava la continuità ma sin dai primi minuti ha dovuto fare i conto con Mauro e soci che hanno chiusi tutti i varchi.
Mister Pascuzzo deve far a meno di capitan Lamirata, parte con Spingola in porta, difesa con Luzzi e Tedesco centrali, Viteritti e Mancino a fungere da esterni sulle fasce. A centrocampo spazio a Fabio, La Canna e Bisignano, con Azzinnari e Ferraro estreni a supporto di Provenzano.
Per assistere alla prima vera azione si deve arrivare al 15° quando La Canna colpisce il palo a Mauro oramai battuto. I biancazzurri non si fermano e quattro minuti dopo Ferraro potrebbe portare in vantaggio i suoi ma il giovane attaccante acrese sbaglia da ottima posizione spedendo la palla fuori.
La partita ristagna a centrocampo con le due formazioni che si annullano a vicenda, al 40° da un’azione partita dalla sinistra con Luzzi, Provenzano di testa spedisce la palla sopra la traversa.
La seconda frazione di gioco si apre con gli ospiti in avanti, al 53° Federico entra in area ma il tiro dell’attaccante finisce di poco fuori.
Passano 11 minuti e da una punizione per un fallo commesso al limite su Provenzano, La Canna cerca l’angolino ma il tiro del centrocampista viene deviato da un braccio di un difensore con l’arbitro che non si accorge di nulla.
Mancino dalla sinistra, dopo una sgroppata, crossa al centro per Provenzano, ma l’attaccante sbaglia clamorosamente da ottima posizione.
Gli uomini di Pascuzzo cercano il gol della vittoria e alla mezz’ora da una ennesima sgroppata di Mancino sulla sinistra la palla arriva dalle parti di Ferraro che da ottima posizione spreca una ghiotta occasione.

PUBBLICATO 20/02/2017  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 299  
Questione ospedale, dietrofront dell’Amministrazione?
L’esito dell’ultima seduta della commissione sanità allargata non è stato positivo. Si è avuta la percezione di... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 509  
Il presidente di Sinistra Italiana Nichi Vendola ad Acri
Nichi Vendola, presidente di Sinistra Italiana è stato in Calabria due giorni per parlare... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 284  
Primo Festival nazionale del dialogo filosofico, fra i partecipanti due Istituti calabresi
Portare il dialogo filosofico all’attenzione di tutto il territorio nazionale, partendo dalla scuola dell’infanzia.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 739  
Il Lions Club Acri mette in scena la seconda edizione del Processo Simulato
Il Lions Club Acri sotto la guida del Presidente Avv. Raffaela Bruno, ha voluto, nella “Settimana della Legalità Lions” mettere in scena la II^ e ...
Leggi tutto

LETTERE ALLA REDAZIONE  |  LETTO 1206  
La “buona sanità” della chirurgia Falcone
Da una nostra lettrice, riceviamo e pubblichiamo. Sono ormai ben noti lo spessore professionale e le doti umane di Bruno Nardo, professore unive ...
Leggi tutto

ADV