NEWS Letto 2273  |    Stampa articolo

I fatti della settimana. Informazione ed interpretazione

Foto © Acri In Rete
Redazione
Facciamo nostra, ma la cambiamo leggermente, una citazione di un noto artista; “siamo responsabili di quello che scriviamo non di quello che viene interpretato.”
Tutto ciò perché una parte di un articolo dal titolo “Estate acrese, tornano la notte bianca e la notte rosa”, pubblicato il 6 giugno c.a., (clicca qui per leggere), anche sulla nostra pagina facebook, è stato male interpretato da un incauto e polemico (inutile) lettore, provocando non solo un indecoroso spettacolo on line ma anche un acceso dibattito che potrebbe avere strascichi giudiziari.
Eppure, crediamo di essere stati chiari scrivendo che “gli eventi sono organizzati sia dal Comune che dalle varie Associazioni culturali.”
Più di uno, invece, ha sollevato inopportune insinuazioni, alcune delle quali rivolte al Comune che si è sentito leso ed ha adito le vie legali.
Il vero responsabile, resosi conto del grave errore, è stato costretto a fare marcia indietro, chiedendo scusa a tutti dopo, però, aver provocato molti danni.
Il tutto sulla pagina facebook della nostra testata coinvolta in un episodio che nulla ha a che fare con l’informazione.
Eppure in molti, anche chi senza titoli e requisiti, si sono lasciati andare a opinioni, riflessioni, prese di posizione, sul ruolo dell’informazione e del giornalismo, con enfasi e presunzione e con l’atteggiamento di chi vuole avere la verità in tasca.
Manco fossero Galli della Loggia, Scalfari, Travaglio o Cazzullo.
Acrinrete.info fa informazione da 15 anni, con credibilità, equilibrio e serietà, lo dimostrano i numerosi attestati di stima e le migliaia di lettori (nostri unici giudici), dando spazio a tutti, preferendo, il più delle volte, la cronaca all’opinione non ergendosi al “migliore della classe”. Né saccenti né boriosi né arroganti ma soprattutto non giudici ma cronisti.
Ci piace raccontare i fatti, spesso sollevando interrogativi, ma lungi da noi voler giudicare o denigrare le persone.
Acrinrete.info è, oramai, valido punto di riferimento nell’informazione locale, non ci piacciono le competizioni spasmodiche né scopiazzare o screditare, soprattutto i colleghi.
Prima di scrivere raccogliamo informazioni, siamo meticolosi, in rarissimi casi abbiamo toppato o siamo stati smentiti in moltissimi, invece, abbiamo dato “buchi”, tuttavia siamo consapevoli che si deve fare di più e meglio.
La redazione, purtroppo, è composta da professionisti che del giornalismo ne fanno solo e soltanto una passione ed un hobby e non un impiego principale, il tempo a disposizione per dedicarsi a ciò è molto poco a differenza di chi, fortunatamente o sfortunatamente (dipende dai punti di vista) tempo ne ha molto, dal mattino al mattino seguente.
Durante la settimana, compresa la domenica, ci occupiamo di altro, forse di cose molto più importanti e gratificanti dopo anni di studio e di formazione in giro per la Calabria e l’Italia, ciò non vuole dire che in questa nostra esperienza giornalistica non ci mettiamo impegno e dedizione per offrire il meglio e, finora, i dati sono dalla nostra parte.
Calcio. Abbiamo riportato la notizia dell’Fc Calcio Acri che ha consegnato i documenti al Comune.
Era inevitabile dopo la retrocessione ed i molti debiti.
Quando accadono queste cose c’è una corresponsabilità; la società, colpevole di non aver saputo allestire una rosa competitiva in grado di salvare l’Eccellenza, alcuni giocatori non dimostratisi all’altezza del compito, i tanti, troppi, debitori che hanno messo in difficoltà la stessa società, alcuni episodi sul campo (sconfitte evitabili) che hanno impedito di trovarsi in una posizione più comoda.
Ma al danno occorre trovare la soluzione; Acri ha una tradizione calcistica settantennale, siamo certi che con il contributo di tutti, istituzioni, imprenditori e sportivi, i colori rossoneri torneranno a farsi apprezzare.

PUBBLICATO 15/06/2019





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 2807  
Ato eterna incompiuta e soldi bloccati nelle casse del comune di Cosenza
Dal mese di ottobre 2019 siamo in piena emergenza rifiuti a causa dei blocchi continui e delle limitazioni delle quantità massime dei conferimenti dei rifiuti indifferenziati negli impianti regional ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 901  
Parco Sila. I reati del 2019
Sono 11.000 i controlli effettuati in questo 2019 dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale della Sila. La vasta area protetta (77.000 ettari circa), ha visto impegnati 38 militari, dislocati tra il R ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 541  
Le Sardine calabresi si organizzano
“Superare la frammentazione a sinistra e fare uno sforzo di convivenza per il bene comune”. Facile a dirsi complicato a farsi, ma questo è lo spirito del movimento delle Sardine ribadito ieri da Jas ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1684  
Uccise la badante, l'Appello conferma 24 anni
La vicenda risale al luglio 2016. Siamo in località Scuva, al di là del fiume Mucone. Una donna, N.T, 50enne, badante, di nazionalità bulgara, venne trovata uccisa poco fuori l’abitazione (nella fot ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1318  
Bes, benessere equo e sostenibilità 2030, Acri scelto per testare gli indicatori
Il comune di Acri, con Campi Bisenzio, Pesaro, Rho ed Unione dei Comuni Val di Comino, è stato scelto per testare gli indicatori del Bes, benessere equo e sostenibile, un indice sviluppato dall'Ista ...
Leggi tutto