OPINIONE Letto 5245  |    Stampa articolo

A.N.C. l'orgoglio d'appartenenza

Foto © Acri In Rete
Franco Bifano
condividi su Facebook
I tempi, purtroppo, sono quelli che sono! La crisi ancora morde, le risorse scarseggiano, cosi come le buone prospettive. Eppure, in questo quadro a tinte fosche esiste sul nostro territorio, e non solo, una ricchezza universalmente riconosciuta. Un patrimonio non in euro, ma ugualmente spendibile; una forza propulsiva, una ricchezza speciale: quella del darsi da fare senza nulla pretendere, fatta d’impegno quotidiano, di generosità e passione. Questo il mondo delle Associazioni di volontariato. Sono tante (per fortuna!) quelle che giornalmente si impegnano  per integrare, migliorare, sostituire  i servizi, sempre meno presenti   sul   nostro   territorio.  Un’incredibile universo di  risorse umane e di mezzi, di volti puliti, ragazzi e ragazze  pronte ad impegnarsi in ogni circostanza, a dare il loro contributo con generosità, senza risparmiarsi.
Fra le tante associazioni attive vi è l’Associazione Nazionale Carabinieri, presente nella nostra città   da 15 anni ma effettivamente operativa però  dal 2013. Ne fanno parte ex carabinieri e loro famigliari, o semplici simpatizzati. Io sono tra questi ultimi. Consapevoli di rappresentare una tra le più importati istituzioni della Repubblica i volontari ANC sono chiamati a metterci qualcosa in più dell’impegno, la dedizione. Pietro Arcuri, Gencarelli Natalino, Armando Romagnino, formano un direttivo, agile e operativo,  Gianluca De Nunno Vice Presidente, il Maresciallo Vittorio Rovitti Segretario, tutti sotto la guida  del  mitico Presidente Giuseppe Vaccaro  e  poi 110 iscritti con una   presenza importante di donne determinate e propositive.
La presenza dell’ANC sul territorio rappresenta un bene prezioso. La sua azione si esplica attraverso la raccolta alimentare e d’abbigliamento. Contribuisce con successo alla raccolta fondi per Telethon,  distinguendosi negli ultimi tre anni per aver raccolto come associazione il numero maggiore di fondi.  Non c’è evento, religioso e non, in cui i volontari, se richiesti,  non offrano gratuitamente il loro servizio di giorno o di notte. Punti di riferimento anche in questioni legate all’ordine pubblico e controllo del territorio. Una presenza costante, efficace e discreta sulla quale la città e il territorio  possono stabilmente contare. Sono questi i volontari dell’Associazione Nazionale  Carabinieri  di Acri  ed è motivo di orgoglio appartenervi.      



PUBBLICATO 10/11/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 51  
Artinborghi si presenta
Finalmente! L'associazione T.A.M.M è felice di lanciare il progetto Artinborghi con la prima giornata, dedicata alla presentazione del progetto.  Il progetto verrà presentato alla stampa in una confer ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 33  
Picitti stories alla terza edizione: si guarda al tempo futuro
Un'altra pagina del progetto di teatro e comunità curato dall'associazione culturale ConimieiOcchi sta per essere scritta in una delle aree interne più suggestive della Calabria. ...
Leggi tutto

ORDINANZA  |  LETTO 599  
Scuola, riapre il 28 settembre
Il sindaco del comune di Acri ha firmato l'ordinanza con la quale viene differita l'apertura delle scuole di ogni ordine e grado da giovedì 24 settembre a lunedì 28 settembre. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 658  
Sit in sindaci del cosentino a Palazzo Chigi, c’è anche il Comune di Acri
Una delegazione di sindaci calabresi sta attuando un sit in davanti a Palazzo Chigi. La delegazione, composta dai primi cittadini tutti nel Cosentino, intendono così richiamare l’attenzione sulla nece ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 327  
Referendum, un successo della volontà popolare sulle ragioni fittizie degli assenteisti parlamentari
Ad Acri si è verificato uno schiacciante rifiuto popolare alle ragioni, volutamente ricercate... ...
Leggi tutto