POLITICA Letto 10849  |    Stampa articolo

Ospedale. Nuovo direttore sanitario e nuovo chirurgo

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Nuovi arrivi all’ospedale Sant’Angelo. L’Asp ha nominato Giacomo Cozzolino quale nuovo direttore sanitario del presidio.
Fisiatra, in servizio all’Asp presso il poliambulatorio, Cozzolino, 62 anni, acrese doc, è noto anche per avere la passione per la politica, per le auto e per la musica.
Dal 2005 al 2010 ha ricoperto il ruolo di presidente del consiglio comunale, in quota Ds, è componente di un apprezzato gruppo musicale locale e gareggia nelle corse di auto su strade sterrate.
Dopo moltissimi anni, un acrese siederà sulla poltrona più importante della struttuta, in precedenza occupata da De Paola e Di Donato. Grazie ad una convenzione, fortemente chiesta all’Asp dall’amministrazione comunale, il reparto di chirurgia generale, che attualmente può contare su Caravetta, Azzinnari e Bomparola, avrà in organico un altro medico.
Si tratta di Sebastiano Vaccarisi (in foto), 50 anni, siciliano ma residente a Cosenza dove lavora presso la locale azienda ospedaliera. Si occuperà di chirurgia epato-bilio-pancreatica e gli interventi saranno effettuati in vix surgery. 
Inoltre, ai due anestesisti Lupo e Molinari, se ne aggiungerà un terzo proveniente dall’ospedale di Rossano. Ed ancora.
I tecnici Asp hanno effettuato i sopralluoghi sia per la lungodegenza che per la radiologia e l’iter sta per concludersi. I lavori per l’installazione della risonanza magnetica sono stati ultimati, adesso si attende solo il collaudo, saranno tre i medici preposti per questo importante servizio, Perretti, Giusti e Mauro.
Anche l’ambulatorio oncologico, a breve, sarà operativo.
Presso il pronto soccorso saranno attivati tre posti Obi che permetteranno minori trasferimenti e una degenza più lunga.
Finalmente i due punti Cup di San Giacomo e La Mucone andranno a regime dai prossimi giorni.
Come amministrazione, ha detto il sindaco, Pino Capalbo, siamo soddisfatti per questi risultati ottenuti, continueremo a vigilare, così come annunciato nel nostro programma di governo, affinché l’atto aziendale venga pienamente attuato e il nostro ospedale riacquisti quella dignità che si è persa nel corso degli anni”.

PUBBLICATO 01/02/2018 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 300  
Verso le Europee. Nel 2019 l’exploit del M5S
Verso le Europee. Nel 2019 l’exploit del M5S.... ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 295  
Sognare non costa nulla
Sabato scorso, a Mirto, il Città di Acri Calcio a cinque ha conquistato una preziosa vittoria (con due goal di Rovito, uno di Rengifo e Riconosciuto)  che ha consentito al gruppo, di arrivare al verti ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 608  
Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire
Mi vedo costretto a segnalare nuovamente criticità stradali pericolose ed irrisolte, in località Scuva (La Mucone). Ritardi inaccettabili e intollerabili, sono passati quattro mesi da quando sono sta ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 400  
La strage degli innocenti
Nel 2023 le persone che hanno perso la vita sul posto di lavoro, secondo i dati dell’Osservatorio morti sul lavoro di Bologna, sarebbero 1.485, considerate anche le vittime del lavoro nero.  Questi nu ...
Leggi tutto

CRONACA  |  LETTO 2586  
Un anno fa la tragedia di Carnevale
Doveva essere un giorno di allegria, l’ultimo, trascorso con gli amici a..... ...
Leggi tutto