OPINIONE Letto 4365  |    Stampa articolo

Perche' inaugurare la statua di Sant'Angelo senza una doverosa epigrafe?

Foto © Acri In Rete
Francesco Foggia
condividi su Facebook
Una statua di Sant’Angelo d’Acri è stata innalza ta, ad opera del Rotary International Club Acri, nell’ampio piazzale della Basilica Minore.
Un abitante di Acri la individua facilmente, ma un devoto non locale deve prima constatare che quella in bronzo, ritraente un cappuccino seduto, raffigura padre Giacinto Osso da Belmonte.
Dopo deduce che l’altra di un cappuccino in posizione eretta (in marmo bianco) deve essere quella di Sant’Angelo d’Acri.
Ma perché inaugurarla senza completarla della doverosa epigrafe?





PUBBLICATO 01/07/2018 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 868  
Sit in sindaci del cosentino a Palazzo Chigi, c’è anche il Comune di Acri
Una delegazione di sindaci calabresi sta attuando un sit in davanti a Palazzo Chigi. La delegazione, composta dai primi cittadini tutti nel Cosentino, intendono così richiamare l’attenzione sulla nece ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 406  
Referendum, un successo della volontà popolare sulle ragioni fittizie degli assenteisti parlamentari
Ad Acri si è verificato uno schiacciante rifiuto popolare alle ragioni, volutamente ricercate... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 345  
Il Virus mentale
A ridosso di un cambiamento epocale e realistico, dovuto al Covid-19, le persone hanno riscontrato drastici cambiamenti sia nella società, che nelle proprie abitudini quotidiane. Le critiche passegger ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 379  
Accoglienza: l'inizio di un tempo nuovo in un tempo diverso
Sabato 19 settembre si è svolta l’attività di accoglienza presso l’Ipsia-Iti Acri, a ricevere gli alunni e le loro famiglie il Dirigente scolastico, Franca Tortorella, e i suoi più stretti collaborato ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 562  
Uffici postali. Ecco il nuovo orario
Continua il progressivo ritorno alla normalità anche negli uffici postali della provincia di Cosenza. Da ieri, lunedì 21 settembre, le sedi di Mandatoriccio, Acri, Dipignano, Casali del Manco, Monta ...
Leggi tutto