POLITICA Letto 3170  |    Stampa articolo

Congresso nazionale PD. Capalbo incontra Minniti

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Il libro “sicurezza e’ libertà”, è stato un pretesto per l’incontro che si è tenuto presso la sede della Provincia di Cosenza.
Il sindaco Capalbo ha incontrato Marco Minniti, come risaputo candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico a Cosenza per presentare il libro che racconta le sue esperienze quando era alla guida del Ministero dell’interno e presidente Copasir.
Imponete il servizio d’ordine con numerosi agenti e cani anti terrorismo.
Il sindaco di Acri è stato il primo amministratore della provincia di Cosenza ad annunciare il sostegno a Minniti, calabrese di Reggio Calabria, per la segreteria nazionale del Pd (si vota il 3 marzo).
Si tratta, ha detto Capalbo, di una figura autorevole, qualificata, competente, stimata, lo dicono i fatti e lo affermano anche gli altri Stati, i risultati nel campo dell’immigrazione e della sicurezza sono sotto gli occhi di tutti. Il sostegno dei calabresi dovrebbe essere logico ed automatico.”
Minniti e Capalbo per alcuni minuti hanno discusso del futuro del Pd e della prossima campagna elettorale in vista del congresso nazionale.
Non è escluso che Minniti faccia tappa anche ad Acri.
Capalbo
ha anche incontrato il presidente della Provincia, Iacucci, a cui ha illustrato alcune criticità del territorio di competenza provinciale tra cui scuola, ambiente, infrastrutture.
A tal riguardo, nei giorni scorsi è stato pubblicato sul sito della Provincia, l’esito della gara di appalto per l’illuminazione della galleria 660 vinto dalla ditta Europ di Rende per oltre un milione.
Il sindaco di Acri ha scambiato un paio di battute anche con il presidente della Regione, Oliverio, con cui, è risaputo, esiste un rapporto di amicizia e stima reciproca, di lunga durata.
In sala, per la presentazione del libro di Minniti, anche i consiglieri comunali, Luca Siciliano, Franca Sposato, Simone Bruno, Gencarelli e gli assessori, Rossella Iaquinta e Francesca Abbruzzese.
Il libro, come scrivevamo, è molto interessante e rappresenta la sintesi di quanto fatto da Minniti quando ricopriva le importanti cariche, dal problema degli sbarchi a quello legato al terrorismo internazionale da quale fortunatamente l’Italia ne è rimasta fuori.

PUBBLICATO 26/11/2018 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

CRONACA  |  LETTO 402  
Abbandono di rifiuti nel Parco Varrise. Individuati e sanzionati
Incredibile ma vero. Sebbene i frequenti appelli a rispettare le regole ed a non inquinare, le multe salate e la tele vigilanza.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 224  
Nonno mi porti al Museo!
In Italia la festa dei nonni cade il 2 ottobre, perché la Chiesa cattolica celebra il giorno dedicato agli Angeli Custodi: una scelta non casuale! ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1291  
Arrivederci Compagno...
Domenica l'insolita fredda giornata di settembre è stata resa ancor più malinconica dalla notizia della dipartita di uno dei pilasti della vera sinistra acrese, il Compagno Angelo Falcone, noto come “ ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1033  
Paolo Lorelli coordinatore di Studenti per le libert@
Il nostro giovane concittadino, Paolo Lorelli, assumerà un nuovo ed importante incarico. Il Presidente nazionale di “Studenti per le libert@”, Giuseppe Romeo, lo ha nominato coordinatore della suddet ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1277  
Asp, 500 milioni di debiti. 60 mila euro di fitti ad Acri
Pare che negli ultimi 10/20 anni, l’Asp abbia pensato più a spendere per fitti passivi, a fare clientelismo, a dare incarichi legali e cariche dirigenziali, onerose e spesso inopportune, piuttosto ...
Leggi tutto