NEWS Letto 1798  |    Stampa articolo

Progetto Noi siamo pari. C'era anche l'Istituto Beato Greco

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Lo scorso 8 marzo, presso il cinema teatro Garden di Rende, si è svolta la manifestazione conclusiva del Progetto "Noi siamo pari”, voluto e organizzato dal presidente del Rotary Club di Rende, Antonio Gianfranco Barci, in collaborazione con l'Istituto Comprensivo "Beato Francesco Maria Greco" diretto dal dirigente Giulia Rachele D'Amico.
Il Progetto, rientrante nell'ambito del Progetto Continuità Scuola Primaria - Scuola Secondaria di primo grado, è scaturito dall’impegno assunto dal Rotary nel promuovere azioni di sensibilizzazione e contrasto del fenomeno della violenza sulle donne, impegnandosi nella promozione di una più diffusa e matura sensibilità, unica vera arma di contrasto al fenomeno.
In tale ottica si è voluto intervenire nei confronti dei giovanissimi ragazzi al fine di contribuire al cambio culturale per quella che deve essere l’immagine della donna nella nostra società.
E' stato previsto, quindi, il coinvolgimento degli alunni delle classi quinte delle primarie Campo Sportivo e Seggio e degli alunni delle classi prime della scuola secondaria di primo grado, dell'orchestra dell'istituto, dei docenti, dei maestri di strumento musicale e delle famiglie. Lo scopo del Progetto è quello di contrastare gli stereotipi e i pregiudizi di genere che ancora oggi alimentano il gap di conoscenze tra gli studenti, vuole far riflettere su alcune professioni considerate fino a pochi anni fa solo da "uomo" e sui condizionamenti che possono influire sulla scelta del lavoro.
In apertura l'orchestra ha eseguito l'Inno Nazionale, quello Europeo e quello del Rotary, accompagnata dal coro degli alunni delle classi quinte della primaria.
E' seguita la presentazione dei lavori realizzati dai ragazzi coinvolti nel progetto, i quali hanno avuto la possibilità di approfondire la conoscenza di alcune donne che hanno dato dimostrazione di primeggiare, più degli uomini, nei vari campi di loro interesse, scientifico, sociale, politico, letterario e sportivo come Sandra Savaglio, Margherita Hack, Samantha Cristoforetti, Maria Rita Parsi, Teresa Buongiorno, Liliana Segre, Bebe Vio, Marisa Cesario.
Nel corso della serata, inoltre, i ragazzi del coro, accompagnati dall'orchestra, hanno eseguito il brano "Quello che le donne non dicono" di Fiorella Mannoia.


PUBBLICATO 11/03/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 767  
Politica, l’opposizione incalza e boccia su tutti i fronti l'amministrazione Capalbo
Bocciatura per il sindaco Capalbo. Sia dal punto di vista politico che amministrativo. Arriva dai consiglieri di opposizione nel corso di una conferenza stampa trasmessa in diretta sulla nostra pagi ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2344  
Movida. Multe ai locali e segnalazioni per sostanze stupefacenti
Movida movimentata. La scorsa notte, i Carabinieri hanno proceduto ad accertamenti.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2478  
Comune o Bancomat?
Ritorniamo a parlare della macchina comunale, non per puro sadismo ma perché le continue “novità” in merito ci costringono ad esprimere il nostro malcontento. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 938  
Molinaro. NO all'indifferenza del Comune di Acri, penalizzare le Aree Interne non è più sostenibile
Nei giorni scorsi il consigliere regionale della Lega, Pietro Molinaro già presidente della Coldiretti Regionale, ha visitato una parte del territorio acrese, la Sila Greca, queste le sue riflessioni: ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 552  
Sceser con l'armi e a noi non fecer guerra
Noi siamo sognatori, audaci, ribelli; fuggitivi, ma stanziali, partiamo, viaggiamo, ma amiamo tornare, ci appassiona la cultura, l’arte, l’architettura, la letteratura, la musica, ...
Leggi tutto