OPINIONE Letto 4199  |    Stampa articolo

Saluti di buona vita alla nostra dirigente

Foto © Acri In Rete
Daniela Mangano - Gencarelli Rossella
condividi su Facebook
Le donne non sono solo l’angelo del focolare ma come dice Papa Francesco sono forza d’ amore e armonia del mondo.
Noi Docenti, una donna testarda, intera, un vulcano in piena di energia e volontà l’abbiamo incontrata nel nostro viaggio.
Ha un nome, un volto radioso che nella nostra memoria e nel nostro cuore occuperà uno spazio di ricordi e legami affettivi.
Lei è Carmela Bombina Giudice, per tutti Nuccia, Dirigente Presso l’ IC “V. Tieri” di Corigliano e oggi pronta alla meritata pensione.
Pensando a lei la prima parola che ci viene in mente è “stacanovista” per definire l’attività instancabile e continua di una grande lavoratrice al servizio dello Stato.
La ricorderemo per la sua inesauribile operosità, per la sua dedizione professionale, per la capacità di coniugare ragione e sentimento, per colei che si ribella al sonno delle coscienze.
Scrupolosa, premurosa mai assente e senza limiti d’orario e soprattutto molto competente.
Ha dimostrato sensibilità e attenzione alle condizioni sociali delle famiglie operando in un territorio delicato e portando soccorso in primis dove necessario.
Ha mobilitato noi docenti al dialogo e alla collaborazione con le famiglie, con la consapevolezza che molti alunni sono segnati da carenze genitoriali rendendo difficile il loro approccio allo studio e al futuro…
Grazie per le tante cose vissute e condivise, grazie per averci accolto, per averci valorizzato in una scuola che col tempo è diventata parte di noi.
Abbiamo realizzato quella dimensione del noi che ci ha stimolato a mettere in campo capacità, competenze, iniziative e idee dando valore al docente di sostegno e al suo compito importante, quello dell’inclusione, ribadendo che la diversità è ricchezza.
Grazie per averci dimostrato che non bisogna essere passivi difronte alle storture alle quali la quotidianità ci sta abituando ma ad avere sempre più coraggio di quello che già abbiamo non perdendo mai volontà, speranza e controllo delle emozioni. AH! Quanti lavori sulle emozioni!!!
Abbiamo trascorso insieme anni belli, ricchi di novità e imprevisti tanti, ma sempre in un contesto accogliente.
Sicuri e certi che ogni volta che entreremo nelle nostre aule porteremo con noi l’aforisma da LEI amato e citato più volte: “Educa i bambini e non sarà necessario punire gli adulti”.
Auguri per una vita serena e piena di quelle passioni ed emozioni che ancora attendono di essere vissute.
Buona vita

PUBBLICATO 02/07/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 767  
Politica, l’opposizione incalza e boccia su tutti i fronti l'amministrazione Capalbo
Bocciatura per il sindaco Capalbo. Sia dal punto di vista politico che amministrativo. Arriva dai consiglieri di opposizione nel corso di una conferenza stampa trasmessa in diretta sulla nostra pagi ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2344  
Movida. Multe ai locali e segnalazioni per sostanze stupefacenti
Movida movimentata. La scorsa notte, i Carabinieri hanno proceduto ad accertamenti.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2478  
Comune o Bancomat?
Ritorniamo a parlare della macchina comunale, non per puro sadismo ma perché le continue “novità” in merito ci costringono ad esprimere il nostro malcontento. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 938  
Molinaro. NO all'indifferenza del Comune di Acri, penalizzare le Aree Interne non è più sostenibile
Nei giorni scorsi il consigliere regionale della Lega, Pietro Molinaro già presidente della Coldiretti Regionale, ha visitato una parte del territorio acrese, la Sila Greca, queste le sue riflessioni: ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 552  
Sceser con l'armi e a noi non fecer guerra
Noi siamo sognatori, audaci, ribelli; fuggitivi, ma stanziali, partiamo, viaggiamo, ma amiamo tornare, ci appassiona la cultura, l’arte, l’architettura, la letteratura, la musica, ...
Leggi tutto