OPINIONE Letto 903  |    Stampa articolo

S-cambiare gli occhi per la coda

Foto © Acri In Rete
Acri Sogna
condividi su Facebook
…Una volta una talpa si lamentò con Dio, perché l’aveva creata senza coda, ella disse: “come sono sfortunata, con un corpo così grazioso, un musino così carino, una pelle così vellutata, delle zampe tanto robuste e non mi è stato concesso un pezzo di coda che completi così tanta bellezza!!!”.
Iddio ascoltando il suo lamento volle prendere in considerazione la faccenda e domandò alla talpa di cosa volesse privarsi per avere in compenso una coda, la talpa rispose: “sono pronta a perdere gli occhi pur di avere una codina!”
Il Signore accolse la sua richiesta e fece nascere una minuscola coda nel mentre le tolse la cosa più cara per qualunque essere vivente … la vista!!
Questo bellissimo racconto che ogni bambino si è sentito narrare, seguito dalle carezze e dai saggi consigli dei nonni, si adatta in una certa misura assai bene alla situazione che abbiamo voluto rappresentare nella riflessione dal titolo ”amministrare senza amministrazione”.
Il riferimento esplicito e puramente voluto è alla totale mancanza di una visione complessiva circa lo sviluppo del nostro territorio e non già come erroneamente interpretato da taluni, come il sig. Viteritti Angelo, come un impedimento di sognare alle frazioni del nostro vasto territorio che al contrario, possono e debbono farlo, ma certamente a nostro giudizio attraverso ben altre forme e strumenti, che non siano “riparatori” di irreparabili e grossolani errori consumati essi si, a danno di una intera e importante comunità, quella di San Giacomo /Foresta e zone limitrofe.
A tal proposito e ritornando alla nostra bella e crediamo significativa favola, si è voluto sostituire GLI OCCHI, rappresentati dal nuovo e più efficiente polo scolastico già finanziato con 800 mila euro, con la CODA, di un centro ricreativo, alquanto discutibile e sicuramente inutile...
Da qui il nostro rammarico rispetto ad una prospettiva che manca completamente l’appuntamento con la storia dei tanti territori e delle sue future generazioni che avremmo voluto certamente diversa rispetto a quella che abbiamo davanti agli occhi, si proprio davanti agli occhi, perché non tutti sono talpa e perché questa non è una favola, ma la triste realtà.
Noi di Acri Sogna avremmo certamente voluto che si investisse in una più efficiente struttura scolastica in quella nostra bellissima zona, che purtroppo non è esente da spopolamento al pari di tutte le altre, ma cosa assai più importante è che siamo convinti che lo avrebbero voluto anche il 99% dei residenti in quella vasta area, se opportunamente interpellati, rappresentati e tutelati.
Nel paese della bugia, la verità è una malattia” G. R.
Cogito ergo sum!

PUBBLICATO 27/05/2020 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 189  
La simbologia del cavallo e la cavalcata fantastica
Presso le antiche civiltà, ogni essere vivente era considerato sacro e messo in relazione con il divino, in particolare gli animali erano oggetto di culto e si sviluppò la zoolatria a partire dal 3000 ...
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 259  
Proroga dei Durc, schiaffo al lavoro onesto. Appello ai parlamentari Calabresi
Quanto accaduto in Commissione Bilancio alla Camera, con la cancellazione dell’articolo del Decreto Rilancio... ...
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 768  
La sanità necessaria!
L’emergenza Coronavirus non è affatto finita, e l’urgenza di strutture sanitarie adeguate è impellente!.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 657  
Dopo circa sette anni il Partito Socialista di Acri ritorna in Assise
Dopo circa sette anni il Partito Socialista di Acri ritorna in Assise. Siamo ritornati protagonisti di un agone politico pieno di aspettative legittime, da parte dei cittadini, ma intriso di chiaro-sc ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1333  
Piazza P48, duro scontro tra Amministrazione Comunale e HortusAcri. In esclusiva lo scambio delle Mail
Lo scontro è, oramai, duro e senza esclusioni di colpi. Da una parte l’Amministrazione Comunale.... ...
Leggi tutto