COMUNICATO STAMPA Letto 1380  |    Stampa articolo

Covid19. Crisi e possibili soluzioni. La proposta dei consiglieri di opposizione

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Nel corso della seduta del consiglio comunale che si sta tenendo in queste ore, i consiglieri di opposizione, Vigliaturo, Caiaro, Intrieri, Abbruzzese, Turano e Feraudo, hanno presentato una proposta per andare incontro a quanti stanno vivendo il momento di difficoltà economica provocato dalla Pandemia.
I sottoscritti Consiglieri Comunali, atteso il perdurare del momento di difficoltà economica dovuto all’emergenza Covid 19; - tenuto conto degli aiuti erogati ai cittadini in difficoltà, concessi grazie ai fondi stanziati dal governo centrale attraverso la protezione civile per i buoni spesa da destinare ai soggetti in difficoltà;
- vista l’istanza prodotta dai titolari delle Partite Iva della città di Acri e comprendendone il momento e la grave congiuntura economica,
chiedono a questo Spettabile Consiglio, al di là dei possibili aiuti sovracomunali, nazionali e regionali, di adottare una misura atta a sostenere in maniera concreta e tangibile anche le piccole imprese del territorio: commercianti, partite Iva, liberi professionisti e lavoratori autonomi, soggetti maggiormente colpiti dalla situazione economica dovuta alla pandemia per le chiusure degli esercizi commerciali e il forte calo delle attività.
Chiedono, altresì un provvedimento urgente che preveda la riduzione dell’80% della tassa sui rifiuti per i negozi, i bar e ristoranti per il periodo di chiusura, l’eliminazione della Tosap e la possibilità di usare gratuitamente gli spazi pubblici all’esterno dei propri esercizi.
I sottoscritti consiglieri ritengono questa una misura concreta, reale, di sostegno agli operatori economici del nostro territorio che stanno vivendo un periodo di grande difficoltà rendendosi disponibili anche a rinunciare ai rimborsi derivati dai gettoni di presenza per l’anno 2021 ed invitando l’intero apparato politico-amministrativo a lanciare un concreto segno di sostegno e solidarietà agli operatori commerciali in difficoltà, rinunciando alle rispettive indennità di carica da devolvere per favorire ed andare incontro alle istanze dei cittadini.
Invitano quindi il consiglio comunale nella sua interezza ad un atto di forte responsabilità al fine di poter dare un concreto supporto alle attività del nostro territorio, a chi vi lavora ed a chi dà lavoro, mettendo a disposizione tale intervento straordinario a favore di questi operatori delle attività economiche di piccole dimensioni, particolarmente colpiti dalla contrazione dell'attività svolta.
Fiduciosi in un positivo accoglimento porgono distinti saluti.

PUBBLICATO 29/04/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 543  
Foresta avrà il suo centro polifunzionale
Foresta, piccola frazione a nord est del centro abitato.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 841  
Bravi ragazzi
Capita anche a voi di trovare la casella di posta elettronica stracolma? La mia è intasata di pubblicità più di un programma di Maria De Filippi! Aprirla, a volte, è uno strazio. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 848  
Verso l’ospedale generale. Due professori/chirurghi hanno dato la loro disponibilità
«Le zone montane hanno il diritto di avere servizi sanitari adeguati, che diano risposte sul territorio e frenino ogni genere di emigrazione». Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 416  
Un’opera diseducativa
Conosciamo Mario Tozzi, geologo, ricercatore Cnr, conduttore televisivo e divulgatore scientifico.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 383  
Al populismo della minoranza corrisponde il nulla nella commissione
Nel pomeriggio di lunedi, si è tenuta la riunione della II (seconda) Commissione Consiliare.... ...
Leggi tutto