NEWS Letto 2954  |    Stampa articolo

Politica e querele atto finale. Vicenda archiviata ma Vigliaturo non è responsabile del dissesto del comune

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
condividi su Facebook


La vicenda di cui ci siamo occupati nei mesi scorsi con due articoli pubblicati nel gennaio 2021 e nel marzo 2021 (la querela sporta dal Consigliere comunale Anna Vigliaturo nei confronti di gran parte della maggioranza) ha avuto il suo esito, che era tra le possibilità cui aveva fatto cenno lo stesso legale della persona offesa: archiviazione. Tuttavia, come riferito dall’Avv. Giovanni Cicchitelli, difensore della Vigliaturo, “il G.I.P. del Tribunale di Cosenza Dott. Giuseppe Greco ha fatto delle importanti considerazioni in merito alla vicenda del dissesto dell’Ente Comune: Anna Vigliaturo non ne è responsabile”. Più precisamente – per come si legge nell’ordinanza camerale, il G.I.P. Dott. Greco, nel disporre l’archiviazione, ha tuttavia “ritenuto che le accuse rivolte alla persona offesa (Anna Vigliaturo, n.d.r.) siano oggettivamente ingiuste e prive di fondamento siccome è dato desumere dalla attenta lettura della deliberazione n. 80/2013 della Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo per la Calabria, rilevato che il controllo contabile ha evidenziato criticità gravissime da ascrivere alla condotta degli amministratori che si sono succeduti nel tempo e non già ai soli amministratori in carica nel biennio 2011/2012… che è ormai invalso nel nostro paese il costume politico, senza dubbio poco commendevole, di condurre il confronto delle idee mediante sterile rimpallo delle responsabilità”. L’Avv. Cicchitelli ha così commentato la vicenda processuale: “È la prima volta, in quasi vent’anni di professione, che l’archiviazione per la mia Assistita mi soddisfa più di un rinvio a giudizio dei querelati, giacché il G.I.P. del Tribunale di Cosenza, Dott. Giuseppe Greco ha reso giustizia al Consigliere Anna Vigliaturo ancor prima ed ancor meglio della condanna in sede penale di chicchessia. Da ora in avanti gli Acresi, ogni qualvolta si taccerà la mia Rappresentata di essere la responsabile del dissesto del Comune di Acri, sapranno che sia la Corte dei Conti regionale che il Tribunale bruzio lo hanno categoricamente escluso”.

PUBBLICATO 13/07/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1540  
Verso le Comunali. Centro-Destra accordo raggiunto
Le forze di centro destra, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega, hanno raggiunto un accordo politico in vista delle elezioni amministrative della Città di Acri della prossima primavera. ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 461  
La sacralità del miele e il suo utilizzo nei dolci natalizi
Uno degli ingredienti principali nella preparazione dei dolci natalizi è il miele. L’utilizzo di questo nettare nel periodo sacro della rinascita di Cristo non è causale... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1192  
Lavori pubblici. Due milioni per completare piazza Beato Angelo, uno per la casa di riposo Vaglica
Spesso ci siamo occupati delle cosiddette incompiute, ovvero di quelle opere restate a metà per varie cause.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 624  
Capodanno 2022
Signore, ieri sera con furia ho strappato l’ultima pagina del Calendario 2021, il nuovo anno apre senza niente di buono.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 516  
L’anno che verrà tra dubbi e incertezze
Nel trambusto generale ognuno si ritira nel proprio orticello. Negli ultimi tempi le persone si osservano con occhio clinico.... ...
Leggi tutto