COMUNICATO STAMPA Letto 1163  |    Stampa articolo

Dalla politica dell’immaginare alla politica del fare

Foto © Acri In Rete
Angelo Gencarelli
condividi su Facebook


Scrivo questo articolo stimolato dal “solito post”. Ormai da quattro anni il consigliere Turano usa il metodo del “solito post” e precisamente nel momento in cui viene a conoscenza della programmazione o dell’intervento che l’amministrazione sta per mettere in campo, via al “solito post”, vedi quello su piazza Serricella di qualche giorno dove in settimana i lavori di sistemazione.
Questa volta il “solito post” è più un “insolito post”, infatti il Consigliere Turano ammette (non so se involontariamente) che “la sua amministrazione”, che spesso porta ad esempio, quella del Sindaco Tenuta, su Là Mucone aveva immaginato di fare.
Ecco di preciso l’ammissione di Turano: “su quest'area inoltre si erano IMMAGINATE perché potenzialmente realizzabili: atterraggio elisoccorso, mini anfiteatro, area giochi per bambini, xampo da bocce, parcheggi.” Ma in realtà solo all’ultimo minuto alla meno peggio stavano procedendo alla realizzazione del campo di calcetto, del quale si percepisce solo un po’ di cemento.
Secondo noi su quell’area (di fronte il cimitero di Serricella)donata al Comune dal Sig. Ferraro Lorenzo, è opportuno realizzare un parcheggio a servizio del Cimitero con la conseguente riqualificazione dell’area, cosa che faremo a breve. Quindi si passa dalla politica dell’immaginazione alla politica del FARE.
Loro immaginavano una piazzola per l’elisoccorso, l’amministrazione Capalbo la realizzerà a breve in località San Martino, loro immaginavano un polo scolastico, l’amministrazione Capalbo lo sta realizzando, da sempre una mia idea che grazie al Sindaco Pino Capalbo stiamo realizzando, loro ci hanno lasciato una viabilità disastrosa anche se ne immaginavano una stupenda, l’amministrazione Capalbo con il consistente intervento dell’estate scorsa l’ha resa decente, consapevole del fatto che c’è ancora da fare, loro immaginavano di regolamentare la distribuzione dell’acqua d’irrigazione, nelle zone basse tipo Croce Baffi, Fravitti, Carello,Cuta, Ciciaro ecc… l’amministrazione Capalbo ha messo a disposizione operai comunali che stanno gestendo il servizio in modo impeccabile, fornendo un servizio importante ai nostri concittadini evitando anche sgradevoli episodi successi in passato.
Questo nello specifico su Là Mucone, in generale sotto quest’amministrazione si stanno completando opere ferme da decenni e si sono messi in campo tanti interventi che non voglio rielencare visto che sono sotto gli occhi di tutti.
Chiudo ricordando che l’amministrazione Capalbo ha portato a casa quello che era l’obbiettivo principale e cioè il riequilibrio finanziario.
Credo sia importante sottolineare la leggera differenza che c’è tra la politica dell’immaginare e la politica del FARE.

PUBBLICATO 26/07/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

CULTURA  |  LETTO 1128  
Peppa Marriti Band firma la colonna sonora del programma di Rai 2 “Il Provinciale”
Lo storica band cosentina firma la colonna sonora del programma di Rai 2 “Il Provinciale”.... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2372  
Mafia in Sicilia e Messina Denaro. Un magistrato acrese coordina tutto
Questo è l’ennesimo esempio di un’Acri che produce ed anche bene. Oggi ci occupiamo di mafia e giustizia..... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1155  
Covid19 e scuole. Occhiuto; “decidono i sindaci”
Ritorna la Dad? Una domanda che si stanno facendo alunni e docenti (tra quest’ultimi molti preferiscono stare a casa con pantofole e pigiama inferiore)..... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2050  
Covid-19 e tamponi. Ritardi, ansia, rabbia. Sospeso un medico perchè non vaccinato
Chi si sarebbe aspettato che dopo due anni il Covid-19 è ancora tra noi. Ma soprattutto chi si sarebbe aspettato che dopo due anni la sanità calabrese, ed in particolare l’Asp, invece di rassicurare e ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 433  
La storia della Befana
Stanotte occorre preparare le calzette, il periodo natalizio sta per concludersi e la vecchina nota a tutti come “Befana”.... ...
Leggi tutto