OPINIONE Letto 930  |    Stampa articolo

Il "deserto spirituale" annienta la felicità

Foto © Acri In Rete
Alberto De Luca
condividi su Facebook


L’apatia per la spiritualità è il cancro della vita. Molte persone credono che la spiritualità non serve a nulla. In questa condizione, il male prende il sopravvento sul bene. La vita inizia a perdere la sua intensità in un turbinio di eventi che collassano uno sull’altro. La distrazione dallo “Spirito” provoca uno sconvolgimento dell’esistenza umana che allontana tutti dalla vera sostanza dell’essere. La piaga del “deserto spirituale” si allarga ogni giorno di più e nella totale indifferenza di chi la subisce in maniera incondizionata. Ognuno è preso dal proprio fare quotidiano che rende vulnerabili nella confusione generale dei tempi moderni. La vita si dispiega nella direzione opposta allo “Spirito” divenendo quasi calcolatrice dell’esistenza umana. Un mondo “perverso” in cui i valori sono puntualmente rovesciati o cancellati da altre forme liquide che si propongono come alternative sociali e culturali. Un “cancro mortale” che ammala e distrugge senza badare alle sue vittime che continuano a separarsi dalla spiritualità anche per colpa di chi è contrario all’educazione cristiana. Eppure, si nasce già pieni di “Spirito”. Alla nascita, i bambini strillano e stringono forte i pugni come per difendere tutta la loro innocenza contro i pericoli del nuovo mondo che li attendente. L’azione dello “Spirito” è già dentro la vita che nasce e poi si manifesta attraverso il carattere spirituale di ognuno che si trasforma in “Santo Spirito” nel primo sacramento cristiano. Tuttavia, assorbendo tanti stimoli dalla vita quotidiana, si finisce col perdere il contatto con la vera essenza dell’essere, e ciò trasforma l’esistenza di ognuno in qualcosa di frammentario che distoglie dalla vera sostanza della vita, causando l’amnesia spirituale che non fa ricordare alle persone da dove vengono e men che meno verso cosa stanno andando. In questa particolare confusione, recuperare la spiritualità può orientare verso un’esistenza nuova non più fatta d’insicurezze, ma di libertà e gioia. Dunque, la tentazione di dimenticare la “Spiritualità” e il ruolo dello “Spirito” è il male del mondo. Nel “deserto spirituale” ci si sente sconfitti perché si depone l’arma dello “Spirito” nel quale c’è la voglia di vivere senza nessun timore. Quando i sogni sono partoriti dall’amore e non dalle stanze dell’odio, l’esistenza riprende a richiudere i pugni per tenere stretta in mano la vita che altrimenti muore. Per questo, ogni tentativo di annientare lo “Spirito” o produrne un surrogato a imitazione di quello umano, procede nella direzione contraria alla vita. Perciò, c’è bisogno di uscire dal “deserto spirituale” per ritornare alla vera felicità della vita che consiste nell’amare e nel sentirsi amati. Ognuno può tornare indietro sui propri passi a cercare quell’isola che per mano degli stolti non c’è più. Certi uomini saggi lo hanno già fatto seguendo la grande stella che indica il cammino.

PUBBLICATO 15/12/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 644  
la strada è già tracciata
La strada è già tracciata, lo aveva preannunciato in campagna elettorale il riconfermato sindaco Pino Capalbo, e coerentemente con quanto detto dai pubblici comizi sta tenendo fede al suo impegno vers ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 171  
Il potere della parola
Il potere della parola, la sua capacità di trasformazione e cambiamento.  Questo il motivo centrale del nuovo evento promosso dalla Fidapa Bpw sezione di Acri in programma il prossimo 8 ottobre alle o ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 807  
Opere pubbliche. I progetti terminati e quelli futuri
Il nostro compito, che poi dovrebbe essere quello di ogni testata giornalistica, è anche quello di stimolare il dibattito ed incalzare maggioranza ed opposizione. Perché non vogliamo ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 822  
Successo di partecipanti e di pubblico per l’autoraduno
Grande successo per il secondo autoraduno ad Acri organizzato da UnoturboclubItalia e TurbatiMotorSpor, domenica 2 ottobre. Si sono recate nella cittadina più di 100 auto turbo benzina ...
Leggi tutto

LIBRI  |  LETTO 208  
San Demetrio. Presentato il libro “Percorsi e momenti di storia locale e oltre”
Sabato 1 ottobre, presso la sala teatro del Collegio di Sant’Adriano, a San Demetrio Corone, è stato presentato il libro: “ PERCORSI E MOMENTI DI STORIA LOCALE E OLTRE – San Demetrio, ...
Leggi tutto